Connect with us

News

Qui Venezia, la carica di Vacca: “Salernitana attrezzata per la promozione, ma vogliamo sfatare tabù Penzo. Su Ventura…”

Si entra nel vivo. Sei giorni e si ritorna in campo. La Salernitana di Gian Piero Ventura (che ha ripreso stamane gli allenamenti, qui il resoconto) verrà ospitata dal Venezia. La formazione lagunare, in estate, ha effettuato una vera e propria rivoluzione con tanti nomi nuovi.

Tra questi vi è Antonio Vacca jr, playmaker ex Parma e Foggia fra le altre, che, ai microfoni di Trivenetogoal, ha parlato della sfida con i granata, con l’auspicio di spezzare il tabù Penzo (lagunari ancora a secco di vittorie tra le mura amiche, ndr): “Abbiamo tanta voglia di fare i tre punti davanti al nostro pubblico. Il Penzo deve essere il nostro fortino. Affrontiamo la Salernitana che è una squadra che vuole vincere il campionato, hanno un allenatore di grande importanza e non sarà facile. Ventura? Non lo conosco personalmente, ma l’ho seguito nel corso degli anni. Non sarà di certo una partita con la Nazionale a buttar via il lavoro fatto nel corso della sua carriera: è un tecnico di spessore e lo si vede da come fa giocare le sue squadre”

Sul momento della formazione arancioneroverde, reduce dal test contro l’Udinese: “Abbiamo fatto un buon test, giocando bene per un tempo contro una squadra importante come l’Udinese. Il nostro obiettivo era quello di mettere minuti e di seguire ciò che ci ha proposto il mister portando le nostre idee. In questo inizio di stagione ho giocato poco per alcuni problemini e anche per me era importante ritrovare il campo”.

Sul rapporto con il tecnico Dionisi e sulle sue condizioni fisiche, Vacca rivela: “Durante la settimana il mister ci fa provare diverse soluzioni, anche con compagni in altri ruoli. Cambia spesso. Mi piace questo tipo di approccio. Non sono ancora al 100%, ho bisogno ancora di qualche settimana di tempo per raggiungere un buon livello, sto crescendo di condizione: questa settimana sarà importante in tal senso. Il primo problema l’ho avuto in Coppa Italia contro il Catania quando sono stato fermo per un mese mezzo. La ripresa non è stata facile, ma pian piano sto cercando di rimettermi al pari. Contro l’Udinese non ho accusato alcun fastidio, però ho giocato solo 45 minuti: bisogna vedere come reagisco dopo 90-95 minuti”.

*virgolettati estrapolati da trivenetogoal
fonte foto: instagram Antonio Vacca jr

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News