Connect with us

News

Quota salvezza a vista, ecco quanti punti mancano. Gestione Gregucci, numeri fallimentari

Quattro-cinque punti (almeno) in sette partite. Una formalità, non per la Salernitana di Gregucci, capace di complicarsi da sola i piani e doversi tenere a distanza di sicurezza dalla zona calda. Provvidenziale la prima rete in maglia granata di Milan Djuric. Il pari siglato dal gigante bosniaco contro il Venezia ha dato un minimo d’ossigeno ai suoi e, soprattutto, tolto due punti ad una diretta concorrente. Perché la realtà, che piaccia o meno, è questa: la Salernitana non può dirsi ancora al riparo da brutte sorprese anche alla luce del calendario tutt’altro che agevole che le si presenterà: alle porte la trasferta di La Spezia, poi la sosta ed il rientro in campo con Cittadella all’Arechi prima di far visita al Brescia a Pasquetta. Anticamera del trittico di gare con Carpi, Foggia e Cosenza.

La quota salvezza resta stabile sulle 39-40 lunghezze. Al momento la proiezione sulle 36 gare, calcolando la media punti effettiva per ogni singola squadra, vedrebbe Venezia e Livorno sfidarsi ai playout, Foggia, Padova e Carpi retrocessi in terza serie. La prima squadra ad essere salva sarebbe il Crotone di Stroppa con una media punti di 1,07 a partita che, traslata sulle 36 gare, si tradurrebbe in circa 39 punti. Vale a dire l’attuale soglia della salvezza. Ma attenzione perché pende il ricorso del Foggia contro i 6 punti di penalizzazione comminati in classifica. Un’eventuale restituzione di punti ai satanelli potrebbe cambiare le carte in tavola ed alzare la quota permanenza in categoria. A 40 la Salernitana potrebbe dormire sonni tranquilli. Un traguardo ampiamente alla portata, anche per la fallimentare gestione Gregucci. Quattro vittorie, tre pareggi e ben sette sconfitte, appena quattordici i punti messi in cascina in quindici incontri disputati. Se questo era voler “alzare l’asticella”…

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in News