Connect with us

News

Reggina, Baroni sicuro: “Negato un rigore evidente. Granata pericolosi solo su nostri errori”

La Reggina strappa un pareggio a reti bianche contro la Salernitana e bissa il punto conquistato all’andata sotto la gestione Toscano. Qualche recriminazione per i calabresi, che protestano per la mancata concessione di un penalty su Montalto e per un millimetrico offside di Gondo in occasione di quello fischiato da Abisso ai granata. In sala stampa l’allenatore della Reggina, Marco Baroni, esamina il match del “Granillo” partendo proprio dalla moviola: “Il rigore non dato a noi si commenta da solo, parlano le immagini. E aggiungo che ci sono dei dubbi anche sul rigore dato a loro, visto che la posizione di partenza di Gondo mi pare irregolare. Al di là degli episodi contestati, sapevamo che giocare contro questa squadra non era facile, la Salernitana rompe tanto l’azione e ti obbliga a giocare male. Siamo stati bravi, abbiamo creato 3-4 azioni nitide, basti pensare alle occasioni di Loiacono, Edera, Menez, situazioni in cui avevamo anche il tempo per piazzare bene la sfera nello specchio. La defezione a destra che ha obbligato Loiacono a fare il terzino ci ha condizionato. Sono soddisfatto della prestazione, la nostra squadra ha margini di miglioramento importanti e adesso possiamo contare sul contributo anche dei nuovi acquisti”.

Baroni difende la prova dei suoi, calati nel secondo tempo: “Il nostro centrocampo non è mai andato in asfissia, le azioni della Salernitana sono nate tutte da situazioni in cui abbiamo perso dei palloni, compresa la situazione del rigore. La Salernitana lancia sull’attaccante, ti fa abbassare e poi con grande fisicità gioca sulle seconde palle. Interpreta benissimo questo canovaccio, quindi non la sto criticando, è terza in classifica, i punti parlano per i campani. Per quanto riguarda noi potevamo sfruttare meglio il nostro modulo, ma la prestazione di Montalto e di Edera mi è piaciuta molto. Bene anche l’atteggiamento di Menez che può fare molto di più e deve cercare il gol con maggiore insistenza”.

Sugli obiettivi: “Dobbiamo trovare un’identità ben precisa e chiunque va in campo deve pensare al bene della Reggina. Conto molto sul contributo di chi è arrivato in questo mercato, servono giocatori che anche da subentrati portino avanti questa progettualità che stiamo costruendo”.   

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News