Connect with us

Serie B

Ribaltone, Ternana canta vittoria. Ranucci: “Gravina manterrà parola, pronta B a 22”. Sospese gare in C

La Ternana sente il profumo di Serie B… il 24 ottobre. Dopo l’accettazione del ricorso per il ripescaggio in cadetteria da parte del Tar del Lazio (clicca qui per leggere l’articolo), il presidente rossoverde Stefano Ranucci ha indetto una conferenza stampa per esternare la soddisfazione e l’auspicio che Figc e Lega B possano tornare presto sui propri passi, alla luce del pronunciamento dei giudici, riportando il campionato al format a 22 squadre. Si va verso la sospensione delle partite in Serie C delle squadre possibilmente interessate dal ripescaggio, cominciando dal recupero Ternana-Rimini di stasera. Nel pomeriggio a Roma si terrà una riunione d’urgenza alla Figc con Gravina e i legali della federazione per decidere cosa fare dopo la sentenza.

“Manca l’ultimo pezzetto per chiudere questa vicenda. Credo sia palese che questa battaglia da noi condotta dal 13 agosto possa essere vinta. Vedremo operativamente come proseguire, siamo certi che il presidente Gravina continuerà a mantenere la sua tesi, quella mantenuta fino al giorno prima delle elezioni, quando ebbe un incontro con i presidenti delle società di B ai quali credo lui abbia detto ‘di voler adottare le misure del Tar. Se la Figc non impugna questo dispositivo, non si opporrà: senza l’elezione di Gravina forse qualcuno lo avrebbe impugnato. Gravina è una persona perbene, sicuramente darà seguito a quanto sostenuto fino a qualche giorno fa. A questo punto non dovremmo aspettarci altre sorprese. Il Tfn ha respinto per illecito sportivo un ‘altra società che si considerava tra le ripescabili. Qualora l’Entella dovesse essere riammessa per la classifica dell’anno scorso da scalare dopo la vicenda Cesena, acquisiremmo ancora di più il diritto per primi di essere ripescati – le parole del raggiante massimo dirigente ternano, Ranucci – Ci aspettiamo un comunicato che certifichi una nostra sospensione dal campionato di Lega Pro. mi rendo conto che può essere un disagio per chi ci ha affrontato ma i diritti della nostra società e dei nostri tifosi devono essere riconosciuti. Di tempo ne abbiamo perso fin troppo, conosciamo il presidente Gravina come una persona capace e con grande senso di problem solving, farà in modo di comunicare il tutto a breve termine”.

Ranucci incalza: “Forse qualcuno al Tar non era molto convinto ieri, noi ci siamo andati con la stessa caparbietà della prima volta. La giustizia esiste e lo hanno dimostrati i giudici in questo frangente. Aver giocato otto giornate di Serie B, secondo l’ordinanza del Tar, non ha significato: aspettiamo, questa sera, scusandomi con gli amici di Rimini, la partita non verrà giocata ma penso che quella importante l’abbiamo vinta. La Lega accetta necessariamente la sospensione. Lasciamo decidere alla federazione se ci sarà una riscrittura del calendario o una riapertura del mercato. Sospendere la Serie C è la prima cosa da fare per rimodulare il calendario, ovvio che dovranno darci anche la possibilità di guardarci intorno in termini di prodotto se affronteremo una categoria superiore. Ci siamo confrontati col mister, per correttezza la squadra è ancora in ritiro prepartita fin quando non arriverà lo scontato comunicato che sospenderà la gara di questa sera. La riforma dei campionati? Potrebbe anche essere un giusto progetto, non abbiamo mai discusso la riforma ma le modalità e le tempistiche. Bisogna portarla avanti ma non come qualcuno voleva fare. Balata? Aveva un’idea e l’ha portata avanti, forse è stato mal consigliato. Il comportamento di Fabbricini mi ha dispiaciuto, avrei preferito non leggere le sue dichiarazioni, quelle del ‘se tornassi in dietro non rifarei la B a 19’. Noi comunque non abbiamo nulla da ricucire, vogliamo essere amici di tutti e salutare tutti”.

A rincarare la dose ci ha pensato il patron della Ternana, Bandecchi: “Abbiamo vinto una battaglia non per caso e le motivazioni scritte sull’ordinanza sono chiare e tante. Chi ha fatto certe operazioni in estate ha abusato del proprio potere, l’ordinanza dice che ha creato dei danni difficilmente quantificabili, enormi. al punto di dire che il campionato è appena iniziato e conviene mettere le cose a posto. Se sarà la prima ad entrare la ternana non lo so, non lo voglio dire per scaramanzia. Se avesse ragione il Novara noi saremmo i secondi, il Catania ha un illecito sportivo e non può essere ripescato, se tutto invece resta come doveva essere all’inizio saremmo addirittura i primi. Nessuno doveva permettersi di rendere il campionato di Serie B a 19 una barzelletta. La sentenza riporta giustizia in un panorama nazionale che aveva perso la bussola. Quanto alle scelte di Gravina, dovrà ricordarsi di quanto da lui stesso ad agosto e a settembre, quando più volte sottolineò che quanto accaduto in B era un’ingiustizia”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Serie B