Connect with us

News

Ribery e il numero di maglia: da Ricchetti a Cerci, storia ed evoluzione della ‘7’ in granata

Da Mirko Cudini a Franck Ribery. Il numero 7 della Salernitana è stato sulle spalle di molti calciatori nel corso degli anni, ma ora sarà rappresentato da un calciatore di esperienza internazionale e dal palmarès a dir poco invidiabile. Una storia iniziata nella stagione 1995/1996, quando la numerazione nelle squadre di calcio è diventata fissa: in quell’occasione fu Mirko Cudini a indossare la numero 7. Dal 1996 è poi passata sulle spalle di Carlo Ricchetti: il ‘Re del Taglio’ ha portato la 7 per tre stagioni, dunque anche in Serie A. Con Ribery si chiude il cerchio dopo ventitré anni in cui il numero di maglia che nel calcio ha spesso rappresentato talento, dribbling ed imprevedibilità (spesso l’ala destra), è stata indossata da calciatori che in granata non hanno avuto tanta fortuna.

È il caso, ad esempio, di Cerci (stagione 2019/2020), Djavan Anderson (2018/2019) e Signorelli (2017/2018). Nella stagione 2016/2017 Joao Silva la ereditò da Cenaj. Il primo ad vestire la maglia numero 7 in Serie B nell’era Lotito-Mezzaroma è stato Riccardo Colombo, mentre lo scorso anno è toccata a Cedric Gondo che nei prossimi giorni potrebbe tornare a Salerno (clicca qui per leggere l’articolo). L’ultimo ad indossarla prima del fallimento della Salernitana Calcio di Antonio Lombardi fu Gianluca Galasso, arrivato dal Bari nell’estate del 2009, prendendo il posto di Giampaolo Ciarcià. Dopo Ricchetti, con Aliberti alla guida del club, si sono avvicendati Tamburini (stagione 2000/2001), Gioacchini (dal 2002 al 2004), Giuliano Melosi e Claudio Ferrarese.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News