Connect with us

News

Ribery torna a disposizione: FR7 vuole dare il suo contributo contro l’Udinese

Franck Ribery spera che quella di domenica non sia la sua ultima partita con la maglia della Salernitana. Già, perché in caso di salvezza scatterebbe il rinnovo automatico per il campione francese che tornerà a disposizione di mister Davide Nicola dopo aver scontato il turno di squalifica. Proprio con l’Udinese, lo scorso 20 aprile, l’ultima partita da titolare per l’ex Bayern Monaco che spera di contribuire alla conquista dell’agognato traguardo.

Finora lo ha fatto con tre assist in ventidue presenze e la sua esperienza potrebbe tornare particolarmente utile nell’ultimo atto di una stagione altalenante sotto il profilo delle emozioni per l’attaccante francese. Dopo il suo arrivo trionfale a settembre, con tanto di presentazione allo stadio Arechi, Ribery ha provato a trascinare la Salernitana nella prima parte di stagione, dovendo fare i conti con le note ed evidenti difficoltà legate all’incertezza societaria. Poi, la svolta di gennaio. “Ho un’adorazione per Ribéry, certo non è il futuro della Salernitana e non vuol dire che non possa rimanere un altro anno” dichiarò Danilo Iervolino durante la conferenza stampa di insediamento come nuovo patron granata.

Nelle battute conclusive del calciomercato invernale, è stato ad un passo dall’addio. Decisivo, in quel momento, l’intervento di un dirigente di carisma ed esperienza come Walter Sabatini: “Aveva chiesto di andare via, ma poi ha cambiato idea. Sono contento perché è un campione e potrà darci una grande mano” disse il ds che ha difeso il giocatore originario di Marsiglia anche dopo la vicenda dell’incidente stradale: “È un grande compagno di squadra che si allena come un ragazzino. Incita sempre i suoi compagni e li coinvolge con un senso di umiltà eccezionale. Stiamo parlando di un calciatore straordinario, specialmente a livello umano. Gli voglio un bene dell’anima perché in questi giorni abbiamo creato un rapporto basato sulla volontà di fare le cose giuste”.

In questo finale di stagione, complice l’exploit di Bonazzoli e Verdi, l’ex Bayern Monaco ha trovato meno spazio, ma con l’Udinese spera di ritagliarsi uno scampolo di partita provando – magari – a mettere il sigillo su un obiettivo che fino a ad un mese fa sembrava iraggiungibile.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News