Connect with us

News

Rinnovo non fa rima con conferma: Menico attende Lotito, tutte le ipotesi per la panchina granata

Il presente, poi il futuro. La Salernitana resta in fiduciosa attesa dell’ennesima giornata campale sul fronte giustizia sportiva. I legali del club granata sono convinti della bontà dell’operato della Lega e sono pronti a dar battaglia per far valere i propri diritti. Schermaglie giudiziarie che spostano l’attenzione da quello che dovrebbe essere l’obiettivo principale, vale a dire il calcio giocato. A distanza di anni, il destino della Salernitana si decide nuovamente in tribunale seppur per motivi diversi.

Menichini, intanto, continua a lavorare con un gruppo a ranghi ridotti, tra lungodegenti e acciacchi dell’ultima ora. L’esperto trainer ha approcciato alla sua terza avventura sulla panchina granata con l’inseparabile entusiasmo e la voglia di normalizzare e resettare tutto, provando a scacciare dalla mente dei calciatori le pesantissime scorie del recente passato. A salvezza acquisita scatterà il rinnovo automatico per la prossima stagione. Clausola che non significa automaticamente conferma. Se ne riparlerà a bocce ferme de visu tra Menichini e Lotito. Il co-patron lo ringrazierà per aver accettato di imbarcarsi su una nave in balia delle onde e per aver riportato un pizzico di serenità in uno spogliatoio elettrico. La conferma passerà inevitabilmente anche per progetti e programmi del club e, ovviamente, per la definizione del nuovo/vecchio management. Il diesse Fabiani è in scadenza, le quotazioni di una sua riconferma sono in vertiginosa ascesa. Non è mistero che la scelta di affidarsi a Menichini non è mai stata partorita dall’attuale diesse che ha sempre avuto preferenze diverse in tema di allenatore. Non mancherebbero, eventualmente, le alternative a Menichini che già gode di una “simpatia” da parte della Robur Siena. Timidi approcci che potrebbero svilupparsi se la Salernitana dovesse congedare il tecnico di Ponsacco con un “arrivederci e grazie”. In terza serie potrebbero approdare anche gli altri due tecnici avvicendatisi in stagione: Colantuono è corteggiato dalla Reggina, Gregucci potrebbe tornare a Vicenza.

E a Salerno? Circola insistentemente il nome di Giampiero Ventura, ex commissario tecnico della Nazionale ieri in città per partecipare ad un evento sulla storia della Salernitana. Legato da un solido rapporto di amicizia a Lotito e Fabiani, Ventura ha confidato recentemente di essere pronto a ripartire anche dalla B. La sovraesposizione mediatica a cui è stato dato in pasto stride e non poco con i metodi della società granata, sempre molto attenta a centellinare ogni possibile fuga di notizie. Restano in piedi le candidature di Ivan Juric e Marco Baroni che potrebbe lasciare Frosinone. Stuzzicano anche i profili di Moreno Longo e Massimo Oddo, quest’ultimo già in orbita Perugia. Ha lasciato invece l’Umbria da qualche giorno Alessandro Nesta: l’ex capitano della Lazio gode della stima di Lotito che potrebbe pensare ad un “parcheggio” a Salerno con vista futura sulla capitale per il dopo Simone Inzaghi.

1 Commento

1 Commento

  1. Mai satellite della lazio

    23/05/2019 at 18:29

    Uh che bello speriamo che Lotito voglia parcheggiare Nesta a Salerno! ..almeno un anno pensa che figata ..noi poveri illusi alti un metro e cinquanta potremmo sentirci dei Signori alti e belli almeno per un po’ per poi aprofondare nuovamente nella mediocrita’ che meritiamo.

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Advertisement
Advertisement

Altre news in News