Connect with us

News

Ripresa allenamenti, Lotito si arrende anche con la Lazio: tutto rinviato

Claudio Lotito è costretto a fare marcia indietro. Dopo aver provato a opporre resistenza insieme al presidente del Napoli, De Laurentiis, alla sospensione anche degli allenamenti per tutte le squadre professionistiche, il numero uno della Lazio ha dovuto “cedere il passo” e adeguarsi alle normative, che prevedono lo stop definitivo a tutte le attività sportive (soprattutto quelle di gruppo) per contenere l’emergenza Coronavirus. Niente da fare per lui: avrebbe voluto che la sua Lazio riprendesse gli allenamenti già domani – con misure molto restrittive, alcune delle quali sperimentate già qualche giorno fa con la Salernitana -ma è stato costretto a rinviare a data da destinarsi.

Mentre la Salernitana attende un altro incontro dei medici sociali (martedì) che studieranno iniziative comuni e di beneficenza e ribadiranno lo stop dunque a tutte le attività, Lotito deve arrendersi in serie A, dopo aver dato via ad una vera e propria battaglia con il presidente del Napoli dalla sua parte per riprendere gli allenamenti in campo, con le stesse misure di sicurezza utilizzate già sabato 14 marzo (allenamenti individuali, senza contatti o a piccoli gruppi a distanza di un metro, con docce a turno) con la squadra dell’ippocampo nell’ultima seduta effettuata da mister Ventura e i calciatori. In più, Lotito avrebbe voluto sottoporre al tampone tutta la Lazio per escludere contagi (a sue spese). Alla fine ha desistito. Troppo forti le pressioni dell’Assocalciatori e soprattutto inequivocabili le indicazioni del Governo che in questo momento non consentono di annoverare il calcio fra le attività essenziali e necessarie. C’è un bene da tutelare adesso, che è comune: la salute.

 

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *





Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News