Connect with us

Giovanili

Rizzolo: “Per Iannone è solo l’inizio, i ragazzi in prima squadra la mia vittoria più grande”

Nell’era di Lotito e Mezzaroma, avevano già esordito in Serie B Danilo Gaeta e Mattia Novella in uscita dal settore giovanile. Lo avevano fatto a campionato ormai concluso e salvezza già ottenuta, ma mai un granatino era sceso in campo durante una gara mentre la Salernitana era ancora in lotta per un obiettivo. Ieri invece Gian Piero Ventura, con la coperta estremamente corta nel reparto avanzato, ha concesso gli ultimi cinque minuti della gara a Carmine Iannone, in un disperato tentativo di raggiungere il pari contro la Virtus Entella. È fiero della possibilità concessa dal tecnico ligure a un suo calciatore l’allenatore della Primavera, Antonio Rizzolo: “Sono contento dell’annata da questo punto di vista – racconta ai nostri microfoni – Spero che tra poco possa esordire anche Galeotafiore, inoltre De Matteis era in pianta stabile con la prima squadra e Novella è andato alla Lazio. Il coronamento del lavoro dell’allenatore è questo, vedere i suoi ragazzi in prima squadra. Chiaro che questo per Iannone deve essere un punto di inizio e che dovrà dimostrare sempre di più per andare sempre più avanti e ottenere risultati sempre più importanti“.

E questo vale per tutti i suoi ragazzi, i quali, come successo anche in occasione del passaggio di Novella alla Lazio, sono invitati a prendere il traguardo raggiunto dal compagno come uno stimolo a non precludersi nessun sogno: “Ora che inizieranno il prossimo anno, deve essere per tutti, non solo in Primavera ma in tutto il settore giovanile, una forma di stimolo, capire che si lavora per arrivare a qualcosa che è nelle loro corde. Non bisogna precludersi nulla. Tutti devono pensare di poter arrivare il più in alto possibile. Se si lavora tanto e bene per sviluppare le proprie potenzialità si può arrivare ovunque“.

Nel frattempo il mister dei baby tira le somme della stagione, che non è ancora ufficialmente conclusa, ma lo è di fatto: “È stato qualcosa di molto positivo. In termine di numeri, di classifica, di giocatori portati in prima squadra. Abbiamo disputato un campionato in crescendo. Abbiamo iniziato con grandi difficoltà come era normale, poi abbiamo raggiunto bei traguardi, mai la Salernitana era arrivata a giocarsela per i playoff in questi anni. Ma la soddisfazione più grande, più dei numeri che abbiamo avuto, è proprio la convocazione di molti ragazzi in prima squadra. Ventura, purtroppo per necessità, ma per fortuna dei ragazzi si è affidato a qualche elemento e questa è la vittoria più grande per un allenatore“.

E a meno di sorprese Rizzolo proverà a continuare questo percorso di crescita anche l’anno prossimo: “In linea di massima abbiamo già definito tutto. È chiaro che il discorso del Covid e del finale di stagione dia altre priorità. Ma prima che succedesse questo ci siamo incontrati e c’era la volontà di entrambe le parti di continuare insieme“.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Giovanili