Connect with us

News

Salernitana, 90 minuti per scacciare la paura: avanti col 4-4-1-1, Moncini guida il Cittadella

SALERNITANA-CITTADELLA PROBABILI FORMAZIONI (Stadio Arechi, ore 15)

SALERNITANA: (4-4-1-1): Micai; Pucino, Mantovani, Migliorini, Lopez; Casasola, Di Tacchio, Odjer, D. Anderson; Rosina; Djuric. A disp. Vannucchi, Vuletich, Gigliotti, Minala, Calaiò, Memolla, Schiavi, Orlando, A. Anderson, Perticone, Jallow, Mazzarani. All. Gregucci

CITTADELLA (4-3-1-2): Paleari; Ghiringhelli, Drudi, Adorni, Benedetti; Settembrini, Iori, Branca; Schenetti; Moncini, Diaw. A disp: Maniero, Parodi, Camigliano, Frare, Cancellotti, Siega, Pasa, Proia, Bussaglia, Panico, Scappini. All. Venturato

Arbitro: Niccolò Baroni di Firenze (Soricaro/Schirru). IV uomo: Luigi Pillitteri di Palermo

Un solo rimedio per scacciare via i fantasmi: vincere e ricominciare a respirare. Metà tifoseria torna a cantare, l’altra metà resta fuori a protestare. In mezzo, la paura di perdere ulteriore vantaggio sui playout fa 90 come i minuti che servono alla Salernitana per riemergere dall’abisso e tornare a galleggiare. Perché la metà classifica deve essere il traguardo da raggiungere e oggi non c’è alternativa ai tre punti. Allo Stadio Arechi va di scena per la seconda volta consecutiva un’altra delle partite più particolari della recente storia del cavalluccio. Il dato tecnico sembra passare di nuovo in secondo piano e a essere protagonisti saranno ancora una volta i tifosi. Quelli che accolti da Lotito hanno deciso di dare una seconda possibilità alla società e quindi che torneranno sugli spalti di Via Allende, ma anche quelli che continuano imperterriti a difendere le proprie convinzioni. Anche oggi pomeriggio si gioca una doppia partita, ma la più importante vedrà di fronte Salernitana e Cittadella. Senza se, senza ma, senza alibi: non si devono lasciare punti.

Non sarà facile perché nell’altra metà campo ci sono i migliori granata del campionato, quelli che ancora una volta sono riusciti ad acciuffare la griglia playoff e non vogliono certo lasciare il posto a nessuno. Il Cittadella è senza dubbio la migliore società di tutta la Serie B e arriva all’Arechi con più tranquillità e sicuramente con il vantaggio di poter schierare una squadra più forte. Ma probabilmente le motivazioni maggiori sono tutte racchiuse nello spogliatoio di Gregucci che nel 2019 in casa ha vinto solo una volta. Oggi serve il bis e il tecnico pugliese si affida ancora al 4-4-1-1 che in due partite ha però portato solo un punto in dote. Davanti a Micai la difesa è quella “titolare”, virgolette d’obbligo. Pucino e il rientrante Lopez sono i terzini, Migliorini e Mantovani il muro a difesa del numero uno granata. Capitan Schiavi c’è ma solo per la panchina. Le maggiori novità sono rappresentate dal centrocampo. Scontata la presenza di Casasola a destra e Di Tacchio sul centro sinistra, il posto lasciato libero dallo squalificato Akpa Akpro sarà occupato da Moses Odjer. Sulla sinistra spazio a Djavan Anderson che dovrebbe vincere il ballottaggio con l’omonimo André: scelta dettata dalla volontà di Gregucci di mantenere un certo equilibrio tattico senza stravolgere il modulo. In attacco, ancora il piccolo e il gigante: Rosina spalleggia Djuric, assieme sono riusciti a realizzare gli ultimi due gol della Salernitana. In panchina Jallow e l’arciere Calaiò, assente nelle ultime due partite per infortunio.

Venturato arriva a Salerno senza Finotto, tutti gli altri sono abili e arruolabili. Vicino a uno straordinario Moncini (9 gol nell’anno solare) gioca Diaw mentre il fantasista lo fa Schenetti. Davanti a Paleari giocano Ghiringhelli, Drudi, Adorni e Benedetti, il 4-3-1-2 è completato dalla regia di Iori e dalle incursioni delle mezze ali Settembrini e Branca. Arbitra il signor Baroni di Firenze.

Come di consueto, in occasione della partita sul nostro portale sarà disponibile la cronaca testuale dell’incontro, oltre ai servizi dall’Arechi con tabellino, cronaca, pagelle, fotogallery, curiosità e interviste a caldo dalla sala stampa: clicca qui e metti ‘mi piace’ sulla nostra fanpage di Facebook per non perdere ogni aggiornamento.

 

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in News