Connect with us

News

Salernitana a caccia di riscatto: ecco il Frosinone, difesa ridisegnata

SALERNITANA-FROSINONE (ORE 21 – STADIO ARECHI)

SALERNITANA (3-5-2): Belec; Veseli, Gyomber, Jaroszynski; Kupisz, Coulibaly, Di Tacchio, Anderson, Casasola: Tutino, Djuric. A disposizione: Adamonis, Sy, Mantovani, Boultam, Schiavone, Kiyine, Capezzi, Cicerelli, Kristoffersen. Allenatore: Castori.

FROSINONE (4-3-3): Bardi; Salvi, Szyminski, Ariaudo, Zampano; Gori, Maiello, Kastanos; Ciano, lemmello, Tribuzzi. A disposizione: Iacobucci, Marcianò, Curado, Brighenti, Capuano, D’Elia, Vitale M., Carraro, Rohden, Parzyszek, Brignola, Novakovich. Allenatore: Grosso.

Arbitro: Ayroldi di Molfetta.

Diretta: Dazn e Rai Sport.


Un’occasione per riscattarsi subito. Tre giorni dopo la sconfitta di Lecce, la Salernitana ospita il Frosinone di Grosso nel turno di campionato di Pasquetta. I granata hanno la possibilità di riprendere la marcia vincente nella prima delle ultime sette partite della regular season. Un cammino che deciderà il destino della truppa di Castori in un finale di stagione che si preannuncia a dir poco infuocato. Il tecnico marchigiano, in sede di presentazione del match, ha parlato dell’ennesima “partita difficile di questo campionato contro una quadra forte con un organico di qualità” sottolineando anche la necessità di “scendere in campo con la determinazione giusta per fare una prestazione importante. Vogliamo cancellare immediatamente la sconfitta di Lecce, i ragazzi hanno grande voglia di riscatto”.

Per il match di questa sera (fischio d’inizio alle 21, diretta su RaiSport) i granata – in campo dopo Monza, Lecce, Cittadella e Venezia – si schiereranno con l’ormai consueto 3-5-2. Castori deve fare a meno di Aya e Bogdan in difesa e di Gondo in attacco: la retroguardia che agirà davanti a Belec sarà dunque composta da Veseli, Gyomber e Jarozsynski, con il calciatore polacco che tornerà ad occupare il ruolo ricoperto lo scorso anno alle dipendenze di Ventura. L’arretramento dell’ex Pescara libera la casella di esterno mancino a centrocampo: dovrebbe occuparla Casasola, con Kupisz sul fronte opposto. Al centro sono sicuri di una maglia da titolare Coulibaly e Di Tacchio, Anderson è leggermente favorito su Capezzi ma i due potrebbero ritrovarsi a giocare insieme se l’italo-brasiliano dovesse agire da seconda punta alle spalle di Djuric. Ad ogni modo Tutino è in rampa i lancio per far coppia col bosniaco ma la situazione potrebbe cambiare con l’avvicinarsi del fischio d’inizio.

Il Frosinone, reduce dal pareggio a reti bianche contro la Reggiana all’esordio di Grosso in panchina, arriverà all’Arechi con la consapevolezza di non poter più sbagliare se vuole evitare di vivere un anonimo finale di stagione. I ciociari dovrebbero scendere in campo col 4-3-3, con Iemmello al centro del tridente offensivo completato da Ciano e Tribuzzi.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News