Connect with us

News

Salernitana, a La Spezia per svegliarsi dall’incubo: tocca a Rosina, liguri con Ricci e Galabinov

SPEZIA-SALERNITANA PROBABILI FORMAZIONI (ore 20.30 Stadio Picco)

SPEZIA(4-3-3): Lamanna; Vignali, Terzi, Capradossi, Augello; Bartolomei, Ricci, Mora; Da Cruz, Galabinov, Bidaoui. A disp: Manfredini, Barone, Brero, Crivello, Ligi, De Col, De Francesco, Maggiore, Pierini, Gyasi. All. Pasquale Marino.

SALERNITANA (4-4-1-1): Micai; Pucino, Migliorini, Mantovani, Memolla; Casasola, Akpa Akpro, Di Tacchio, Jallow; Rosina; Djuric. A disp: Vannucchi, Lazzari, Odjer, Vuletich, Gigliotti, Minala, Orlando, A. Anderson, Perticone, D. Anderson, Mazzarani. All. Angelo Gregucci.

Arbitro: Antonio Di Martino di Teramo (Maccaddino/Borzomì). IV uomo: Enrico Maggio di Lodi

O la va o la classifica si spacca. E sarebbero dolori. Sono passati solo tre giorni dal maldestro concerto proposto dal direttore d’orchestra Gregucci contro il Venezia, mentre in sottofondo le casse di risonanza del tifo salernitano pompavano rabbia e delusione. E soprattutto contestazione. La Salernitana è ancora in preda agli incubi, il sogno di tutte le notti estive è ormai svanito e la Serie B suona la sveglia con una secchiata d’acqua gelata. I playout sono a 5 punti, oggi c’è il turno infrasettimanale e sabato prossimo di nuovo non si gioca. E se questa sera i granata non dovessero fare bottino, la classifica allora si dividerà perfettamente in due: una metà si gioca il paradiso, l’altra rischia di piombare all’inferno. Non c’è più tempo per sbagliare, oggi Gregucci è all’ultima chiamata. E adesso non può più fare a meno di Rosina.

Sarà il numero 10 calabrese la grande novità di formazione, perché gran parte degli undici scesi in campo contro il Venezia sono confermati. E saranno rischierati di nuovo nello stesso modo. Rosina sarà il fantasista alle spalle di Milan Djuric nel 4-4-1-1 che, almeno a tratti, ha convinto Gregucci. Di nuovo titolare dopo più di tre mesi, per la prima volta titolare nel 2019. Rosina prova a caricarsi la squadra sulle spalle, lo ha fatto nel secondo tempo di sabato scorso ed è costretto a farlo anche stasera. Dai suoi piedi l’unica via per raggiungere l’uscita del tunnel che appare ancora lontana. In difesa non c’è Lopez squalificato e allora va in campo Memolla, per la prima volta in campionato. A destra c’è Pucino, con Migliorini gioca Mantovani e non Gigliotti: l’italo francese ha inanellato troppe prestazioni negative e ha ormai perso posti nelle preferenze di Gregucci. I quattro di centrocampo sono gli stessi del Venezia: Casasola a destra, Djavan a sinistra, Akpa e Di Tacchio in mediana.

Lo Spezia sabato scorso ha riposato e si presenta all’infrasettimanale con sei punti in più concessi dal giudice sportivo sul caso Okereke. Liberi di mente e nelle gambe, Marino può mettere da parte il turnover anche se ci sono tante assenze. A cominciare proprio dal discusso attaccante nigeriano. Sarà 4-3-3 con Vignali, Terzi, Capradossi e Augello a difendere i guantoni di Lamanna. La regia è affidata all’ex Matteo Ricci, ai suoi lati due mastini della B: Luca Mora e il talentuoso Bartolomei. Il tiro dalla distanza l’arma migliore, meglio non fargli vedere lo specchio anche se da lontano. All’andata fu espulso. In attacco tocca a Galabinov prendere il ruolo di centravanti: le ali sono Bidaoui e Da Cruz che a gennaio era finito nel mirino della Salernitana.

Come di consueto, in occasione della partita sul nostro portale sarà disponibile la cronaca testuale dell’incontro, oltre ai servizi dal Picco con tabellino, cronaca, pagelle, fotogallery, curiosità e interviste a caldo dalla sala stampa: clicca qui e metti ‘mi piace’ sulla nostra fanpage di Facebook per non perdere ogni aggiornamento.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in News