Connect with us

News

Salernitana, è corsa a due per la panchina: i prossimi sette giorni saranno decisivi

Il weekend imminente sarà decisivo per il futuro prossimo della Salernitana. C’è un allenatore da scegliere, senza eccessiva fretta, ma neanche con troppa calma. E allora nel giro di sette giorni la società dovrebbe ufficializzare il successore di Ventura, i sondaggi e i contatti sono già partiti. Nel fine settimana il ds del cavalluccio Angelo Fabiani dovrebbe incontrare la proprietà, nella figura dei co patron Claudio Lotito e Marco Mezzaroma, nella capitale per iniziare a dare una forma e un senso alla prossima stagione. Primo nodo, il tecnico. Il campo di scelta si è ormai fortemente ristretto, la lente d’ingrandimento è su Castori e Colantuono, due possibili ritorni. L’allenatore marchigiano ha già guidato i granata nel 2008/09 (conosce quindi la piazza), venendo sostituito in due occasioni, e ha fatto bene nelle ultime esperienze tra Cesena, Carpi e Trapani. In particolare con i biancorossi ha conquistato una storica promozione in massima serie (2014/15), guidandoli anche l’anno successivo. L’ultima impresa Castori l’ha sfiorata con i siciliani, subentrando a dicembre e facendo cambiare marcia alla squadra che si è giocata la salvezza fino all’ultima giornata, chiudendo con 44 punti, non sufficienti però a mantenere la categoria. L’ultima speranza è che il Collegio di Garanzia del Coni restituista almeno un punto per permettere al Trapani di giocarsi i playout. Una situazione questa che potrebbe anche cambiare il futuro di Castori.

L’altro ritorno sarebbe quello di Stefano Colantuono. Il tecnico romano ha allenato la Salernitana dal dicembre 2017 al dicembre 2018, prima dell’addio per questioni personali, conosce quindi umori e pressioni della piazza e anche alcuni calciatori in rosa. Il rapporto tra l’ex allenatore dell’Udinese e la società è rimasto cordiale, Cola ha rifiutato anche un’offerta recentemente (Perugia). Dionisi, Zanetti, Stellone, Nesta, il cui destino sembra segnato ma in caso di exploit del Frosinone nei playoff (ieri approdato in semifinale vincendo a Cittadella) potrebbe cambiare, e Breda gli altri nomi che sembrano però solo di contorno. A Villa San Sebastiano arriverà l’investitura ufficiale, questione di giorni.

 

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News