Connect with us

News

Salernitana-Pordenone sfida tra due tecnici esperti con filosofie di calcio differenti

Quella tra Salernitana e Pordenone sarà una sfida nella sfida. Due formazioni contrapposte per storia e filosofia societarie guidate da due degli allenatori più esperti della categoria. Da un lato Gian Piero Ventura, 72 anni il prossimo 14 gennaio, tecnico più anziano della cadetteria. Attilio Tesser di anni ne ha 61 ed è il quarto allenatore più “maturo” della Serie B dopo Castori (65 anni, da poco ingaggiato dal Trapani) e Braglia del Cosenza, 64 primavere.

Due tecnici accomunati da una lunga esperienza con Ventura che ha trascorso più tempo in massima serie (280 panchine) con l’importante parentesi Torino arrivando anche sulla panchina della Nazionale. Tesser invece la Serie A l’ha solo assaporata (44 partite), anche lui in Piemonte, a Novara, dove conquistò una storia promozione.

Due storie diverse e due idee di calcio diverse: dopo aver caratterizzato il calcio italiano col suo offensivo 4-2-4, Ventura a Salerno è tornato ad utilizzare il 3-5-2, modulo di cui aveva già fatto uso ad inizio carriera nell’esperienza di Udine. Tesser invece punta forte sulla difesa a quattro: 4-3-1-2, 4-3-2-1 ad albero di Natale o 4-3-3. Può cambiare il tridente ma la sostanza resta la stessa.

Per adesso la classifica dà ragione a Tesser, alla guida del Pordenone rivelazione. I ramarri sono secondi in classifica con 31 punti all’attivo, a +5 sul Perugia terzo. La Salernitana, dopo il pareggio di Empoli, resta a metà classifica con 23 punti, a meno due dalla zona play-off. Giovedì i due tecnici avranno la possibilità di affrontarsi anche se il trainer granata dovrà seguire la partita dalla tribuna per la squalifica comminatagli dal Giudice Sportivo.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News