Connect with us

Giovanili

Salernitana Primavera ko, il Cesena espugna il Volpe nel secondo tempo

 


SALERNITANA-CESENA 0-3 CAMPIONATO PRIMAVERA 2, 2^ GIORNATA GIRONE DI RITORNO

SALERNITANA: De Matteis, Marangoni, Cipriani, Sabatino, Perrone, Motoc, Lanari (9’ st Grasso, 27’ st Guerra), Iervolino, Guida, Bammacaro (25’ st Saponara), De Lorenzo. A disp. Sorrentino, Giliberti, Tumminiello, Siena, Iuliano, Cannavale, Vitolo.
All. Procopio.

CESENA: Pollini, Guerra, Prasso, Suliani, Pieraccini, Ferretti, Francesconi, Barducci (18’ st Schirone), Shpendi C. (45’ st Bernardi), Shpendi S., Biondelli (18’ st Carlini). A disp. Venturini, Onofri, Gramellini, David, Allegrucci, Ariyo Oluwatobi, Schirone, Bernardi, Carlini, Brigliadori. All. Ceccarelli.

MARCATORI: 46’ st Carlini (C), 48’ st Bernardi (C), 49’ st Schirone (C)

AMMONITI: 13’ pt De Lorenzo (S), 33’ pt Iervolino (S), 39’ pt Perrone (S), 8’ st Francesconi (C), 12’ st Motoc (S), 32’ st De Matteis (S)

ARBITRO: Leonardo Mastrodomenico di Matera (Cravotta/Rispoli)

RECUPERO: 2’ pt, 4’ st; ANGOLI: 4-6.


Al Volpe risultato deludente per i granatini all’esordio della Salernitana Primavera con la nuova gestione Iervolino. Un’ambiziosa Salernitana scende in campo per mettere in difficoltà la seconda classificata del Campionato Nazionale Primavera 2.

La cronaca

All’11’ Guida sfrutta una disattenzione della difesa emiliana, e su un lancio lungo dalla difesa si inserisce fra portiere e difensore, il quale rischia di commettere fallo da penalty, ma l’arbitro per sua fortuna indica carica sul portiere. Si affacciano per la prima volta in avanti i padroni di casa, lancio pennellato di Sabatino che trova Guida il quale, arrivato rapidissimo in area, si sposta la palla sul sinistro per calciare, ma il tiro viene rimpallato dal difensore. Shpendi Stiven salta due avversari al 18’ e calcia di sinistro, ma la sfera si spegne a lato di poco, primo vero squillo degli ospiti.  Di nuovo pericolosissimo il 10 del Cesena nell’occasione seguente al 20’, dove su una rimessa laterale i granatini rischiano grosso, ma sulla giocata dell’attaccante emiliano che ne salta due in area di rigore De Matteis chiude coi piedi in corner.
Al 30’ Marangoni perde un pallone sanguinosissimo sulla fascia destra, Biondelli gliela ruba e si invola verso la porta, ma calcia da posizione quasi impossibile, facendosi parare in corner il tiro e vanificando il grande recupero effettuato.

Cinque minuti più tardi i granatini in ripartenza si rendono pericolosi, Marangoni scatta sulla fascia destra e crossa in mezzo per Guida, che cerca la deviazione in spaccata, ma viene anticipato dai difensori ospiti.
Sul corner seguente battuto da Iervolino, Motoc dopo una respinta della difesa avversaria cerca la rovesciata, ma la sfera finisce alta sopra la traversa della porta difesa da Pollini. Brivido nel finale di primo tempo per i padroni di casa al 46’: Suliani trova il rasoterra lungolinea per Shpendi Stiven, che, trovatosi a tu per tu con De Matteis, si fa ipnotizzare dal portiere granata. Prima offensiva degli ospiti nella ripresa all’8’, scambi al limite dell’area granata fra Suliani e Francesconi, il quale trova in area Shpendi Stiven, che si porta la palla sul sinistro e calcia, ottimo il riflesso di De Matteis coi piedi.

Punizione al limite dell’area per il Cesena al 13’, provocata da un grave errore in fase di impostazione di Motoc, ma la palla inattiva si conclude in un nulla di fatto perché il tiro di Shpendi Stiven, per quanto potente, è centrale e facilmente bloccabile da De Matteis. Tracciante di Ferretti al 17’ per Shpendi Stiven che, libero di girarsi in area di rigore granata, calcia ma De Matteis non si fa trovare impreparato, sulla ribattuta arriva Barducci, il cui rasoterra è pericolosissimo, ma Perrone salva a porta sguarnita. Al 21’ tornano in avanti i granatini, Marangoni velocissimo sulla fascia salta un avversario, la mette in mezzo, Guida cicca il pallone e arriva a De Lorenzo che tenta il tiro, ma la palla sbatte sulla spalla del difendente emiliano.

Punizione dai 20 m per la Salernitana al 24’, battuta da Motoc, il pallone prende una traiettoria velenosa, ma stavolta è Pollini a compiere un autentico miracolo e a salvare i suoi in calcio d’angolo.
Cesena che alza il pressing per cercare la vittoria e Francesconi serve l’assist per Shpendi Cristian, che calcia col destro, ma De Matteis dice ancora di no. Al 34’ altra chance enorme per gli ospiti, Shpendi Cristian trova Schirone, ancora una volta libero di girarsi e tirare al limite dell’area, il rasoterra è molto pericoloso e finisce di pochissimo a lato; fosse finito nello specchio della porta De Matteis avrebbe potuto soltanto guardare il pallone insaccarsi.

Prasso al 36’ cerca il rasoterra dalla fascia per Shpendi Stiven, che se la sposta sul destro e calcia rasoterra, ma De Matteis blocca in sicurezza, il 10 del Cesena è senza dubbio il più pericoloso dei suoi.
I padroni di casa però non ci stanno e al 39’ Marangoni spalle alla porta serve Sabatino, il tiro è potente ed angolato, ma Pollini accetta la sfida a distanza con De Matteis e si rivela anche lui decisivo per la sua squadra. Carlini al 46’, entrato dalla panchina per il Cesena, si rivela la carta vincente, Guerra pennella un cross preciso sulla sua testa e il 20 insacca, il portiere granata stavolta non può nulla per impedire il vantaggio emiliano.

Sugli sviluppi di un corner granata ripartenza fulminante degli ospiti al 48’, Shpendi Stiven trova Bernardi, che calcia di piatto destro e fulmina De Matteis per lo 0-2. Un minuto dopo i granatini sono in bambola e Shpendi Stiven cerca quello che sarebbe un gol meritato, De Matteis salva ancora una volta i suoi, ma sulla ribattuta di Schirone non può nulla, gol che decreta il definitivo 0-3 in favore degli ospiti.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Giovanili