Connect with us

News

Salernitana tra campo e contestazione: Castori ha bisogno di rinforzi, la piazza chiede altro

Quella appena terminata è stata una settimana di duro lavoro e pochi acquisti per la Salernitana. Il tecnico Fabrizio Castori si è ritrovato a lavorare in un contesto non semplice: da un lato una squadra da rifondare, un gruppo pieno di giovani e giocatori tornati dai rispettivi prestiti che non troveranno spazio nell’arco della stagione, dall’altro la rabbia di una piazza che non si fa distrarre dalle voci di mercato o dalle mere questioni tecniche ma resta concentrata sulla contestazione a proprietà e management.

Malumori a parte, il trainer di Tolentino aspetta rinforzi dal mercato quando manca meno di un mese all’inizio del campionato. Rinforzi che dovranno riguardare tutti i reparti vista la penuria di alternative dalla porta fino all’attacco. La zona di campo messa peggio sembra però essere quella centrale: l’addio di Akpa Akpro (ha svolto anche le visite mediche con la Lazio, manca solo l’ufficialità) e l’assenza di Dziczek (impegnato con l’Under 21 polacca) stanno costringendo Castori a lavorare con gli uomini contati adoperando un esterno come Cicerelli nel ruolo di mezzala. A proposito di mezzali, Fabio Maistro è rimasto ma nei prossimi giorni potrebbe fare le valigie: il credo tattico del nuovo allenatore infatti non sembra sposarsi con le sue caratteristiche e l’entourage spinge per il cambio di casacca.

Il primo rinforzo per la mediana dovrebbe essere Coulibaly dell’Udinese (ieri a segno contro il Vicenza) e sul taccuino di Fabiani c’è sempre il nome di Luperini. Inoltre in settimana potrebbe concretizzarsi il ritorno di Odjer ma non basta: oltre ad un discorso numerico, la Salernitana necessita di qualità in mediana. Servono rinforzi anche sugli esterni: a sinistra ci sono Lopez e Curcio ma la falla è a destra con Lombardi il cui futuro resta in sospeso e Kupisz tra i principali candidati per colmare la lacuna. Considerazioni tecniche a parte, è evidente – come ha sottolineato anche l’amichevole con la Fermana (clicca qui per rivedere la sintesi) – la situazione di difficoltà in cui versa la Salernitana: la società resta in silenzio e senza farsi vedere (in ritiro c’è il solo Sasà Avallone), Castori deve fare di necessità virtù e l’ambiente è in aperta contestazione. La sensazione è che non basterà l’arrivo di qualche giocatore, magari da squadre retrocesse, per riaccendere gli entusiasmi di un tempo.

5 Commenti

5 Commenti

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News