Connect with us

News

“Se mi rubi il posto ti uccido”: Ikonomidis ricorda l’esperienza di Salerno e le difficoltà del calcio italiano

L’australiano Chris Ikonomidis torna a parlare della sua esperienza alla Salernitana. Un’esperienza non proprio felice per uno dei tantissimi giovani arrivati dalla Lazio e mai sbocciati. Ora il centrocampista di origini elleniche è un punto fermo del Perth Glory dopo la burrascosa parentesi granata di cui ha parlato a Theworldgame.sbs.

“Quando avevo solo 20 anni, sono andato in prestito ad una squadra di Serie B, la Salernitana e posso dire che la Serie B è ancora più intensa della Serie A in termini di pressione da parte dei tifosi e del tipo di mentalità che hanno lì. Ricordo che durante la mia prima settimana di allenamento, uno dei giocatori più anziani della squadra è venuto da me sotto la doccia e mi ha detto ‘Se osi provare a prendere il ruolo di esterno sinistro, ti ucciderò'”.

Un evento che sconvolse il giovane Ikonomidis: “Ero terrorizzato, mi dissi: ‘Oh mio Dio, cosa devo fare?’. Sono andato a casa per qualche giorno, ero un po’ scosso, non sapevo cosa fare, ma alla fine ho finito per giocare e giocare bene lì da titolare. Quel ragazzo, dopo circa quattro o cinque settimane, era davvero felice per me, quindi è stata un’introduzione al professionismo a livello europeo”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *





Advertisement
Advertisement

Altre news in News