Connect with us

News

Sebastiani furioso: “Squadra senza nerbo, chi non se la sente può andare via. Sono stufo”

Secondo ko di fila per il Pescara che resta nelle zone bassissime di classifica (penultimo con 16 punti). Nel post partita, ai microfoni di Rete8, il presidente del delfino Daniele Sebastiani ha parlato senza peli sulla lingua, difendendo l’operato di Roberto Breda e incolpando i calciatori: “Abbiamo disputato un primo tempo inguardabile, senza impegno e cazzimma. Abbiamo giocato contro un’ottima squadra, ma abbiamo preso due gol evitabili. Non abbiamo reagito. Sono molto arrabbiato e mi farò sentire con la squadra. Non prenderò provvedimenti, ma se ci sono giocatori che credono di essere migliori di altri e di non dover dare il massimo in campo non mi va giù. Chi non se la sente può sedersi sulla panchina, non mi importa dei nomi. Bisogna lottare, la squadra è importante e per i valori che ha non è da ultimi posti. Mi sono abbondantemente rotto i c*******. La colpa non è dell’allenatore perché lavora bene e io lo vedo, se facciamo una partita buona e due no, allora c’è qualcosa che non va nella squadra. La maggior parte della colpa se la devono prendere i calciatori. Quando non arrivano i risultati la colpa è di tutti. L’allenatore trasmette dei concetti, se poi però si va in campo passeggiando o giocando per sé, quello che si prova in settimana sfuma. La Salernitana giocava palla lunga su Djuric e ci metteva in difficoltà. Dobbiamo cambiare atteggiamento. In questa ultima settimana di mercato non ci saranno rivoluzioni, abbiamo le idee chiare e siamo già a buon punto. Dobbiamo darci una svegliata, non dobbiamo pensare di essere troppo bravi e belli. Serve capire che oltre alla bravura va messo qualcosa in più. Se c’è qualcuno che non vuole stare a Pescara, può andare via. Voglio solo gente che ci crede”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News