Connect with us

News

Stadi aperti nel 2020/21? Sì, ma decideranno le Regioni (e con pubblico limitato)

In occasione dell’inizio della prossima stagione, potrebbe toccare ai singoli governatori delle Regioni decidere se e quanti spettatori autorizzare all’interno degli stadi. È quanto emerge dopo la riunione odierna in videoconferenza presieduta dal ministro dello sport, Vincenzo Spadafora, e che ha visto partecipare anche il Presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, Stefano Bonaccini, la Vice Capo di Gabinetto del Ministero per la Salute, Tiziana Coccoluto, il suo omologo per le Politiche Giovanili e lo Sport, Mattia Mari, il coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico del Ministero della Salute, Agostino Miozzo, il Capo Dipartimento per lo Sport, Giuseppe Pierro; c’erano anche il presidente di Sport e Salute, Vito Cozzoli, il segretario generale del Coni, Carlo Mornati e il presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli.

Dalla discussione emerge la volontà di provare a riaprire gli stadi, con decisioni diverse a seconda dei territori e dei contagi in essi riportati. Nel prossimo Dpcm il governo, quindi, potrebbe dare ai presidenti delle Regioni la possibilità di valutare la presenza di un numero limitato di spettatori per singoli eventi sportivi. “L’impegno del Ministro, delle Istituzioni sportive e degli Enti Locali è quello di lavorare al fine di prevedere, nella massima sicurezza e nel rigoroso rispetto di Linee guida e Protocolli specifici, la ripresa delle attività e delle competizioni sportive a tutti i livelli, l’apertura graduale degli eventi al pubblico – secondo formule simili a quelle previste al momento per gli eventi culturali – e la massima attenzione per garantire attività motoria e sportiva nelle palestre scolastiche, per tutelare il diritto alla salute e al benessere dei più giovani e la ripartenza delle attività pomeridiane delle associazioni e delle società sportive. – si legge nella nota diffusa dal ministro Spadafora – All’inizio della prossima settimana verranno presentati al Comitato Tecnico Scientifico i protocolli necessari a tenere conto della varietà di esigenze di un mondo stratificato come quello sportivo. Già nel prossimo Dpcm potrebbe trovare spazio la possibilità per i Presidenti delle Regioni di valutare la presenza di un numero contingentato di spettatori per singoli eventi”. Insomma, in Campania e nello specifico per la Salernitana, la palla potrebbe passare a Vincenzo De Luca, che sarà però governatore fino alle elezioni del 20 e 21 settembre. Una settimana dopo, inizieranno i campionati.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News