Connect with us

News

Stagione 20/21, cambiano decisioni su falli di mano e rigori: ecco tutte le nuove regole

Nuove regole, ancora. Si cambia di nuovo, a partire dalla prossima stagione, la 20/21, ci saranno nuove normative per arbitri e, naturalmente, calciatori. L’IFAB, l’organo che decide le regole del calcio, ha ufficializzato nuovi dispositivi che prenderanno il via il prossimo anno.

Due modifiche su tutto, falli di mano e rigori con l’ausilio del Var. Per quanto riguarda i falli di mano, se un giocatore in attacco colpisce accidentalmente con il braccio verrà fischiato fallo solo se l’azione poi si conclude con un gol oppure se si presenta un’ovvia opportunità per il giocatore, o per la sua squadra, di segnare. Il limite del braccio, inoltre, è stabilito nel punto inferiore dell’ascella.

Diverse modifiche sui rigori invece. Se durante un penalty il portiere commette un’infrazione e non c’è il gol, il rigore non sarà ribattuto a meno che l’infrazione dell’estremo difensore non abbia chiaramente influenzato il tiratore. Per fare un esempio, tanti calci di rigore sono stati ritirati perché il portiere non aveva un piede sulla linea di porta al momento della battuta: è chiaro che questa regola andava cambiata, perché per questioni di millimetri si doveva sempre ricorrere al Var.

Però se il calcio di rigore viene ripetuto e il portiere commette un’altra infrazione, allora l’arbitro dovrà punirlo con il cartellino giallo.

Piccola modifica anche sulle ammonizioni, i cartellini non verranno conteggiati nella sequenza dei rigori finali: vale soprattutto per le competizioni da dentro fuori. Praticamente, se un calciatore viene ammonito durante la partita e poi per una scorrettezza durante i penalty, il secondo giallo non comporterà il rosso. Se contemporaneamente durante un rigore a commettere infrazione saranno sia portiere sia tiratore, solo quest’ultimo verrà penalizzato.

Sul Var invece l’IFAB ha disposto che sarà richiesto un singolo segnale televisivo per eseguire una revisione. Ogni volta, inoltre, che l’incidente da rivedere è basato su considerazioni soggettive, l’arbitro deve esaminarlo sul monitor di campo. Per il momento non è consentito fornire accesso alla procedura decisionale, quindi non si può ascoltare le conversazioni tra gli arbitri. Ma i metodi di comunicazione verranno migliorati.

 

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *





Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News