Connect with us

News

Stellone silurato ad Ascoli, precedente giurisprudenziale a suo favore: nel 2002 Oddo-Sonetti a Salerno…

Mentre i presidenti attendono (il 22 ci sarà la prossima assemblea della Lega B in videoconferenza) date e modalità di ripresa per poter concordare con i propri tesserati le modalità e le entità dei tagli agli stipendi a causa dell’inattività legata al Coronavirus, ci sono società come l’Ascoli che hanno deciso di spingersi oltre e fare un passo che fa decisamente rumore come il licenziamento in tronco di Roberto Stellone e dei componenti del suo staff tecnico. Il contratto dell’allenatore è stato unilateralmente rescisso (clicca qui per leggere l’articolo) “per intervenuta eccessiva onerosità anche in relazione alla durata dei rispettivi contratti e in ragione delle condizioni oggettive venutesi a creare per eventi imprevedibili circostanze eccezionali, che configurano la cd. causa di forza maggiore”. Nel mare magnum della giurisprudenza spunta fuori un precedente che coinvolse nel 2002 la Salernitana di Aliberti e che potrebbe supportare in qualche modo le ragioni di Stellone.

Ovviamente, i legali dell’ex attaccante del Napoli e del Torino non hanno atteso e sono pronti alla replica. “È un’iniziativa inammissibile, irrituale, inesistente. Una comunicazione di licenziamento che abbiamo già opposto. La comunicazione è inesistente giuridicamente. Roberto non è mai stato di fatto esonerato. L’immagine di Stellone è stata calpestata e ci riserviamo di agire per il risarcimento del danno – ha spiegato l’avvocato Paolo Rodella a Ginalucadimarzio.com Ogni licenziamento deve essere fatto su criteri oggettivi e non soggettivi. Abbiamo fatto notare, inoltre, che il decreto Cura Italia riguarda anche l’impossibilità di licenziare in questo bimestre, il cosiddetto bimestre bianco. Se anche fosse un licenziamento per giustificato motivo, non potrebbe avvenire in questo periodo”.

Si diceva del precedente giurisprudenziale a tinte granata di diciotto anni fa. Come ricorda il quotidiano Il Mattino oggi in edicola, la Salernitana di Aniello Aliberti fu protagonista di una questione simile che all’epoca fece molto discutere: l’allora presidente Aliberti, infatti, portò in tribunale gli allenatori Francesco Oddo e Nedo Sonetti con la richiesta di non pagare loro il secondo anno del biennale che avevano siglato nel corso della stagione 2000/01, in cui si erano alternati sulla panchina del cavalluccio. Con l’ingaggio di Zdenek Zeman, i due tecnici erano rimasti a casa ma comunque a libro paga della Salernitana per un’altra stagione. Aliberti, al tempo anche vicepresidente di Lega Calcio in rappresentanza della Lega B, provò a far valere le sue ragioni e parlò di “indebito arricchimento”, non essendoci stata prestazione lavorativa. Dunque, non corrispose loro gli ingaggi dopo il 30 giugno 2001. Dapprima la giustizia sportiva gli diede torto, poi chiese e ottenne all’allora commissario straordinario della Figc, Petrucci, la deroga alla violazione della clausola compromissoria per adire le vie legali contro Oddo e Sonetti. La cosa destò scalpore mediatico e le reazioni sdegnate dell’Associazione Italiana Allenatori di Calcio che era presieduta dal compianto Azeglio Vicini. Nell’aprile 2002 però il Tribunale di Salerno, però, diede torto alla vecchia Salernitana Sport e obbligò Aliberti a soddisfare le richieste dei due allenatori come da contratti stipulati per un totale dell’equivalente di circa 800mila euro attuali.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News