Connect with us

News

Stroppa bada al sodo: “Vogliamo fare risultato, stimolante affrontare la Salernitana”

Giovanni Stropa non usa giri di parole. All’Arechi vuole fare risultato per centrare una vittoria esterna che manca dal 27 settembre quando i suoi uomini si imposero per 3-0 sul campo del Pescara. Nonostante gli ultimi, deludenti, risultati però il tecnico dei pitagorici non toccherà l’ormai consolidato 3-5-2: “Scordatevi un piano B per il sistema di gioco, dopo 15 partite i numeri sono impietosi nella forbice tra le cose che la squadra riesce a fare e non riesce a fare. La squadra, per quello che fa, non è da stravolgere. In corsa può anche succedere ma dall’inizio mai, almeno in questo momento”.

In conferenza stampa Stroppa ha commentato il momento vissuto dalla sua compagine: “Siamo consapevoli che è un momento difficile e di cosa c’è da fare. I centrocampisti devono accompagnare meglio l’azione ma non posso dire altro. Qualche uomo chiave in questo momento è meno brillante ma ripeto, c’è poca possibilità di far rifiatare chi sta tirando la carretta da inizio stagione, vedi Messias. Vorrei rivederlo davanti ma anche da mezzala sta facendo bene”.

E dunque si arriva alla necessità di portare a casa punti pesanti: “Dobbiamo fare risultato, dobbiamo dare qualcosa in più sotto il profilo della voglia di fare risultato. Quella di Pordenone è stata una prova scialba, abbiamo tirato poco in porta rispetto alle nostre possibilità. Anche io potevo fare di più nell’ultima mezz’ora, magari inserendo un attaccante in più e mi sono già assunto le mie responsabilità. Se non abbiamo raccolto risultati non è per il gioco espresso ma per altri motivi”. 

I calabresi dovranno vedersela con una Salernitana in difficoltà dopo le ultime uscite: “Vogliamo fare risultato, i problemi della Salernitana non ci riguardano. Giocare all’Arechi contro una squadra blasonata è stimolante ma il nostro momento non è semplice, pensiamo a fare risultato come sappiamo. Certamente loro non stanno vivendo un buon momento, vedremo se l’ambiente potrà condizionare la partita. È una squadra completa in tutti i reparti allenata da un maestro di calcio, è una gara temibile come tutte. Vedremo come inizierà la partita per poi portare gli episodi dalla nostra parte”. 

Infine Stroppa ha fatto un punto su alcuni giocatori poco utilizzati e sugli acciaccati: “Curado è ancora indietro, Rutten non mi dà la certezza di poter puntare su di lui. È entrato molto bene a Pordenone ma non è una giocata a darmi le certezze di cui ho bisogno. Sta crescendo, lo tengo in considerazione e non escludo che da un momento all’altro possa giocare. Entro fine dicembre dovrebbero rientrare tutti, anche Benali, Maxi Lopez e Ruggiero. Zanellato spero di recuperarlo già la prossima settimana”.

 

 

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *





Advertisement
Advertisement

Altre news in News