Connect with us

News

Tensione a Marassi, scontri tra le tifoserie prima della partita

AGGIORNAMENTO ORE 16 – Contatti tra i tifosi di Genoa e Salernitana: scontri prima del fischio d’inizio nel tragitto che porta allo stadio Ferraris. Immediato e decisivo l’intervento delle forze dell’ordine. Da segnalare lo spavento per un tifoso granata nel prepartita: un supporter situato nel settore ospiti ha accusato un malore poco prima del fischio d’inizio. Soccorso dai sanitari, è stato portato all’esterno dello stadio, le sue condizioni non hanno destato particolare preoccupazione.

ARTICOLO ORE 14.15 – Momenti di tensione subito neutralizzati dalle Forze dell’Ordine nel prepartita di Genoa-Salernitana, all’arrivo dei primi autobus organizzati che hanno trasportato la prima tranche di sostenitori granata allo stadio Ferraris. Un gruppo di ultras del Grifone he cercato la carica e il contatto.

Polizia in assetto antisommossa, con caschi e scudi, nonché Carabinieri e l’ausilio della Guardia di Finanza, hanno spento sul nascere i tentativi, “annunciati” con lo scoppio di un paio di bombe carta. La risposta della Polizia è arrivata con il lancio di lacrimogeni per disperdere i facinorosi, mentre gli autobus del servizio pubblico genovese, organizzati in modo speciale per trasportare i tifosi allo stadio, facevano il loro ingresso nei cancelli dell’area a loro destinata. La Forze dell’Ordine hanno atteso, con grande schieramento di uomini, l’arrivo dei tifosi campani all’uscita Genova Nervi, per poi condurli in un’area parcheggio, dove le navette organizzate li hanno raccolti e condotti al Ferraris.

All’interno dello stadio qualche scaramuccia a distanza, con cori di sfottò reciproci, ma situazione tutto sommato sotto controllo. Nel settore ospiti – esaurito per questa partita – ci saranno 1033 salernitani, con l’aggiunta di un’altra ottantina di tifosi dell’ippocampo che hanno acquistato tagliandi in altri settori che saranno veicolati ugualmente nel settore ospiti. Prima del riscaldamento, il ds della Salernitana, Walter Sabatini, si è intrattenuto sul manto erboso del Ferraris, seguito dalle telecamere di una troupe che lo sta affiancando passo dopo passo nella sua esperienza salernitana, con l’obiettivo di realizzare un docufilm: all’uscita, dal settore ospiti sono partiti cori di inequivocabile sostegno. Il ds ha ricambiato salutando.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News