Connect with us

News

Tra emozioni incontrollabili e sogni da esaudire, -2 all’Empoli: la carica granata sui social

E adesso? E adesso non resta che crederci e lottare fino alla fine. Dopo la vittoria di Lignano la Salernitana ha, per davvero, la Serie A nelle sue mani e non vuole farsela scappare. Un sogno inseguito e poi alimentato che il ko col Monza sembrava aver allontanato. Invece la vittoria col Pordenone ha rimesso le cose a posto. E allora dopo la carica ricevuta dai tifosi sia a Lignano sia al rientro in città, sono i calciatori stessi a caricarsi sui social per trovare le ultime energie in un finale di una stagione mentalmente e fisicamente estenuante. “Le emozioni sono cose che non si possono controllare, noi ci crediamo e saremo sempre pronti a lottare per raggiungere la vetta” scrive, in francese, Mamadou Coulibaly su Instagram, postando anche la foto dell’abbraccio di gruppo al gol decisivo di Tutino. L’ex Trapani è subentrato nella ripresa al Teghil, mettendo minuti nelle gambe, ma non impattando al meglio nel match. Chissà che non possa trovare una maglia da titolare contro l’Empoli. Smaltito l’infortunio è tornato tra i convocati contro i ramarri Ramzi Aya che scrive sui social “Sognare è bello, esaudire i sogni è unico… proviamoci, utilizzando la stessa istantanea della gioia di fine partita”. Vincendo ieri la Salernitana ha compiuto “un passo avanti”, come scrive Luka Bogdan, ora restano gli ultimi due da compiere, i più importanti, perché “il lavoro non è ancora finito”, ricorda Cedric Gondo. Gioca poco, ma si è integrato alla grande nonostante sia arrivato a gennaio e parli poco la lingua. Anche Julian Kristoffersen si sente il granata addosso, “Andiamo ragazzi”, il messaggio social; concetto ribadito anche da Sanasi Sy.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News