Connect with us

News

Tutino, esame da ex. All’andata fu decisivo: “Cosenza resta nel cuore, ma gioco per la A”

All’andata si esaltò, ora punta a farlo anche al ritorno. Dopo la pausa in panchina in quel di Cremona, Gennaro Tutino è pronto a riprendersi una maglia da titolare contro la squadra che lo ha consacrato nel calcio professionistico nel biennio 2016/19, con la promozione in B e la salvezza nel successivo campionato, per un totale di 22 gol in 74 partite.

Cosenza sarà per sempre casa mia, ci ho passato due anni bellissimi ed emozionanti, con risultati incredibili. È una città che amo, resterà sempre nel mio cuore a prescindere dalla casacca che indosso. Ho provato qualcosa di forte dopo la rete realizzata”, disse l’attaccante al San Vito Marulla dopo il bello ed importante gol che regalò ai granata l’exploit nel match d’andata. Insomma, grande onestà: professionista decisivo in campo, grande rispetto per la piazza che qualche anno prima l’aveva fatto grande. Stesso rispetto per i colori granata e per i suoi tifosi, che non ha ancora avuto modo di abbracciare, in uno stadio che potrebbe fargli salire un altro step. “Salerno è una piazza caldissima e voglio solo continuare a segnare. Non sento la pressione, è uno stimolo in realtà. La società mi ha voluto fortemente, avevo altre opzioni ma il progetto mi ha convinto. Sicuramente io voglio sempre vincere e la squadra vuole vincere più partite possibili. Il mio obiettivo è andare in Serie A e giocherò per quello“, aveva detto a novembre. Il passo è quello, l’obiettivo è più che raggiungibile. L’attaccante ha eguagliato il suo record di gol in cadetteria ottenuto proprio con i calabresi e può superarlo già sabato, timbrando il cartellino. Se dovesse farlo, non esulterebbe proprio come fatto all’andata. Poco male. Ora il destino metterà di fronte a Tutino ancora il suo passato in un esame fondamentale per dare continuità: due vittorie consecutive mancano alla Salernitana da dicembre, quando dopo aver espugnato Venezia il cavalluccio batté anche l’Entella all’Arechi.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News