Connect with us

Giovanili

Under 17, pari nel recupero con l’Ascoli. Cerrato: “Partita combattuta in un campo molto piccolo”

TABELLINO Ascoli-Salernitana 1-1 (Under 17)

ASCOLI: Raffaelli, Zoboletti, Ripani, Andreucci (17′ st Punzo), Bozzolini, D’Intino, Del Moro L. (30′ st Piscitelli), Maiga, Flaiani, Ciccanti (6′ pt Fratini), Del Moro A. (17′ st Salzano). A disp. Amato, Regnicoli, Ferrara, Cacciatori, Quarto. All. Seccardini.

SALERNITANA: Allocca, Langellotto, De Gennaro (40′ st Gasparro), Celia, Gallo (1′ st Fasano), La Rocca, Nicoletti, Mastrocinque (1′ st Castellano), Cozzolino (15′ st Macrì), Melella (28′ st Birra), De Filippo (15′ st Fusco). A disp. Di Stanio, Ianniello, Carpetti. All. Cerrato.

Arbitro: Sig. Grieco di Ascoli Piceno (Cercaci/Fetai).

Marcatori: Flaiani (A) al 1′ st, Celia (S) al 3′ st. Ammoniti: De Gennaro (S), Gallo (S), Mastrocinque (S), Nicoletti (S), Fasano (S). Espulsi: Gasparro (S). Angoli: 5-1. Recupero: 2′ pt – 4′ st.

Si decide tutto nei primi minuti del secondo tempo tra Ascoli e Salernitana Under 17, nel recupero della 15ma giornata di campionato, finito 1-1. È stata una partita molto bloccata, in cui le due squadre si sono date battaglia a centrocampo per buona parte dei novanta minuti. Il risultato si è sbloccato al 1′ della ripresa, a causa di un pallone perso dai granatini subito sfruttato dai padroni di casa per verticalizzare e mettere Flaiani di fronte ad Allocca, posizione da cui l’attaccante bianconero non fallisce. La risposta della squadra di mister Cerrato però arriva immediatamente: al 3′ Celia è il più lesto a deviare la palla in rete con una zampata sulla palla tagliata messa in area da Nicoletti su un calcio di punizione. Negli ultimi minuti ci sono poi parecchie proteste da parte degli ospiti, che reclamano un calcio di rigore, ma rimediano solo un espulsione per Gasparro, entrato in campo un giro di lancette prima, e per l’allenatore in seconda Di Gilio. Al termine del match le squadre si equivalgono e il triplice fischio sanziona l’1-1 finale.

Dopo la gara, Pasquale Cerrato commenta così la prova dei suoi ragazzi: “È stata una gara combattuta, decisa da un botta e risposta a inizio secondo tempo. Una partita giocata a centrocampo, in cui abbiamo fatto fatica ad adattarci agli spazi di un campo molto piccolo. Noi siamo abituati a impostare il gioco dal basso ma oggi non era possibile. Ho provato a cambiare tattica rispetto al solito ma non è stato semplice e infatti il gol subito deriva da un pallone perso in uscita. Loro ci stavano sempre addosso e non ci davano il tempo di controllare il pallone. Alla fine ci portiamo a casa un buon pari di cui sono soddisfatto“.
Il tipo di partita che è stato si riscontra anche nel taccuino dell’arbitro, dove sono segnate tante ammonizioni per i granatini: “Non mi piace parlare dell’arbitraggio, ma è stata una partita molto combattuta, dove era difficile anche per l’arbitro stare dietro a un continuo ping-pong. Abbiamo avuto cinque ammoniti e un espulsione per proteste, stupisce che in una partita del genere però loro non abbiano avuto nemmeno un cartellino. Poi è stato espulso anche il mio collaboratore che protestava per un rigore che ci era sembrato netto. Nel secondo tempo siamo usciti fuori atleticamente. Siamo in crescendo e l’abbiamo dimostrato anche domenica contro il Perugia, che oggi ha vinto 8-0 con il Crotone e secondo me è una gran squadra. Oggi ci siamo presi un buon punto, che fa morale, quindi continuiamo su questa strada per la prossima partita con il Crotone che sarà molto importante“.

 

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Giovanili