Connect with us

News

Vacilla panchina di Colantuono: ok gli alibi, ma la società prende 48 ore per riflettere

Ore di riflessione per Danilo Iervolino e Walter Sabatini sulla posizione di Stefano Colantuono. Non è certo la sconfitta rimediata al Maradona contro il Napoli in una gara giocata con un organico risicatissimo e tantissimi problemi, ma la valutazione di società e dirigenza sarebbe più ampia, nonostante le oggettive difficoltà che il trainer romano si è ritrovato costretto ad affrontare negli ultimi mesi.

Valutazioni in corso

“Non avrebbe senso esonerarlo dopo Napoli, anche Colantuono ha diritto di giocarsela con una squadra migliorata”, aveva detto il direttore sportivo prima del derby. Ci sarebbe formalmente appuntamento per mercoledì al Mary Rosy per riprendere la preparazione (con anche almeno 4-5 rinforzi presenti per iniziare già a invertire la rotta), ma in queste ore la panchina sarà sotto stretta osservazione. Sono momenti importanti: se si decide di cambiare, va fatto ora, durante la sosta, per poter dar modo eventualmente al nuovo tecnico di lavorare con la squadra e amalgamare il gruppo con i nuovi innesti. Alla ripresa del torneo, infatti, ci sarà il doppio scontro diretto contro Spezia e poi Genoa. Potrebbe essere effettivamente troppo tardi effettuare un avvicendamento in panchina dopo queste gare, qualora dovesse andare malauguratamente male con Colantuono. Viceversa, se si sceglie di dare fiducia al tecnico ex Atalanta, lo si faccia convintamente e fino alla fine.

Quarantotto ore per decidere

Colantuono è stato difeso in conferenza stampa da Sabatini, elogiato come persona da Iervolino, ma non blindato a tripla mandata. Voci di corridoio sussurrano di valutazioni cominciate nella serata di ieri. In ballo ci sono i numeri (10 sconfitte in 13 partite di campionato), le analisi compiute in questa prima settimana di lavoro dal ds che ha anche approfondito la situazione parlando con tutti i singoli, allenatore compreso. Infine, alcune dichiarazioni prepartita che hanno denotato parzialmente un atteggiamento remissivo e non hanno fatto fare i salti di gioia alla dirigenza (vero è che l’allenatore ha detto di voler tentare a tutti i costi di giocarsi la partita e ha più volte convintamente sottolineato l’impegno ad andare al Maradona con l’obiettivo di lottare per portare a casa un risultato positivo, ma nello stesso tempo in un frangente si è lasciato andare ed ha testualmente affermato che “la partita sarebbe a prescindere sbilanciata verso il Napoli, però se si può avere una o due chances per potersela giocare, perché ogni tanto Davide può battere Golia, io non ne ho. Zero proprio. Faccio fatica non per gli undici che dovrò presentare, ma per il prosieguo: di cambi ne avremo pochissimi, tanti ragazzi e uno-due giocatori comunque reduci da problematiche”). 

Le alternative

Fare quadrato e decidere in fretta il destino di Colantuono. Ipotesi di una via di mezzo, con ultima spiaggia fissata all’Arechi il 6 febbraio contro lo Spezia? Possibile anche questo. Alle spalle c’è già movimento. Fabrizio Castori è sotto contratto e sarebbe “obbligato” a tornare se richiamato (Sabatini ha pubblicamente elogiato la Salernitana di Bologna alla prima del girone d’andata), ma attenzione anche ai profili di Davide Nicola e Serse Cosmi, oppure a quello di Claudio Ranieri (attualmente in Inghilterra, al Watford, dove però c’è sentore di esonero: il regolamento gli consentirebbe di subentrare subito in Italia), nel caso in cui si decidesse di affidarsi a un terzo.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

 






Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News