Connect with us

Serie B

Var in Serie B, riunione operativa a Milano: da gennaio sperimentazione offline in alcuni match

Prosegue il lavoro per l’introduzione del Var nella Serie BKT. Dopo la fase sperimentale iniziata la scorsa estate a Sportilia, quando si è proceduto con il simulatore a una prima formazione prevista dai protocolli Ifab, dopo le riunioni e le autorizzazioni interne e istituzionali di questi mesi, si è svolto questa mattina negli uffici della Lega B un importante incontro fra il presidente Mauro Balata, il direttore generale Stefano Pedrelli, il project leader del Var per la Serie B Filippo Merchiori, Luca Borrelli General Manager Italy & Turkey di Hawk-Eye che hanno avuto il piacere di ospitare in Italia il Solutions director di Hawk Eye, Peter Irwin, arrivato da Londra per partecipare all’appuntamento.
Approfonditi, durante l’incontro, gli aspetti tecnico-operativi con anche la realizzazione di un crono-programma relativo a tutte le ulteriori attività finalizzate all’introduzione definitiva della tecnologia nel campionato. In particolare si è definita, circa la fase di training arbitrale, l’organizzazione di amichevoli e tornei fin da gennaio, mentre è stato redatto un calendario di partite di campionato del girone di ritorno per procedere alla formazione off line. A queste gare prenderà parte anche il personale della Lega e di Hawk Eye, che avrà così l’occasione per visitare gli stadi e verificare gli ulteriori aspetti infrastrutturali.

Abbiamo avuto già il Var on line in pianta stabile nella scorsa fase finale del campionato con ottimi risultati. Era uno dei punti fondamentali del mio programma: avere questa tecnologia e’ importante innanzitutto sotto il profilo dell’oggettività, delle decisioni, che poi assume l’arbitro, e della trasparenza“, ha detto il presidente della Lega B, Mauro Balata, in un forum nella redazione romana dell’Agenzia di stampa ITALPRESS. “Il Var e’ un sistema innovativo-tecnologico che trasmette un sentimento di maggiore serenità, sia a chi sta in campo che agli spettatori, allo stadio e in tv. Avere la possibilità di vivisezionare una fase di gioco, laddove l’occhio umano non arriva, da’ maggiore credibilità a tutto il sistema. Sin dall’inizio ero convinto che la B dovesse dotarsi di questa tecnologia, ora contiamo di partire dalla fine di questo campionato“, ha poi aggiunto.

Comunicato stampa Lega B

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *





Advertisement
Advertisement

Altre news in Serie B