Connect with us

Serie B

Ventitré anni dopo la storia si ripete: Venezia in Serie A con la Salernitana, gioia Bocalon

Dopo diciannove anni il Venezia torna in Serie A. Al Cittadella non è bastato il vantaggio siglato da Proia al 26′ e la superiorità numerica maturata dieci minuti dopo per l’espulsione di Mazzocchi per somma di ammonizioni. Al ‘Penzo’ passano i padroni di casa, con l’ex Salernitana Riccardo Bocalon a spingere in porta il pallone del definitivo 1-1 in pieno recupero, mettendo in cassaforte la promozione in Serie A.

Un traguardo storico per la formazione lagunare che s’era già aggiudicata il match d’andata vincendo con un gol di Di Mariano al ‘Tombolato’. Il team di Zanetti torna dunque in Serie A, seguendo Empoli Salernitana e completando il roster delle 20 squadre che si affronteranno nella prossima stagione in massima serie. Una promozione che sa di amarcord: anche nel 1998 il Venezia centrò la promozione in Serie A a braccetto con la Salernitana di Delio Rossi e ventitré anni dopo la storia si ripete. Peraltro, nel 2019 proprio allo stadio Penzo gli arancioneroverdi soffrivano per mano della stessa Salernitana che li condannava alla retrocessione in C dopo i rigori al ritorno dei playout. Arrivò il ripescaggio dei veneti che adesso accompagnano i campani in A. Le due tifoserie sono gemellate, nient’altro da aggiungere.

 

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Serie B