Connect with us

News

Veseli dall’Albania: “Pronto per tornare titolare, stimolante marcare Kane”

Dopo aver riassaporato il campo in una partita ufficiale in Italia che gli mancava dal 7 maggio scorso, Frederic Veseli è pronto a mettersi alle spalle il periodaccio, tra l’infortunio estivo al ginocchio e il Covid. Il difensore è in ritiro con la Nazionale albanese e dovrà affrontare un doppio impegno decisivo per tenere accese la flebile speranza di agguantare un posto agli spareggi per accedere ai Mondiali 2022. Venerdì sera a Wembley (20:45) l’ostacolo sarà proibitivo per i rossoneri: l’Inghilterra capolista con 20 punti nel girone, mentre l’Albania ne ha 15 ed è terza, con la Polonia a +2. Contemporaneamente Lewandowski e compagni affronteranno Andorra, che sarà invece avversario dell’Albania a Tirana lunedì 15 per l’ultima gara del girone (polacchi contro l’Ungheria).

“Posso giocare dall’inizio, sono stato due settimane con il Covid ed ho ricominciato l’allenamento in gruppo solo nell’ultima settimana. Nelle ultime due partite, contro Ungheria e Polonia, ero reduce da due mesi di stop per l’infortunio a un legamento del ginocchio e mi ero allenato solo dieci giorni prima di scendere in campo, credo di aver dimostrato che ero pronto, sotto tutti gli aspetti. Stavolta non sarà diverso. – ha detto il difensore granata in conferenza stampa dal ritiro della sua Nazionale – Ho dato il massimo negli allenamenti con il club nell’ultima settimana, c’è ancora qualche giorno per lavorare ed io sono fiducioso e pronto per giocare titolare. Ma deciderà sempre l’allenatore. Qualificazione? L’ atmosfera è buona, noi crediamo nel miracolo. Più che un miracolo sarebbe un sogno, abbiamo poche possibilità ma daremo il massimo. Peccato perché contro la Polonia avremmo potuto ottenere almeno un punto per come abbiamo giocato”.

Ora c’è l’Inghilterra: “Sarà stimolante giocare contro gente come Harry Kane e gli altri. Abbiamo fiducia nelle nostre potenzialità e anche all’andata facemmo bella figura contro gli inglesi. Del resto, quasi tutti noi della difesa albanese giochiamo in Serie A, un campionato famoso per l’alto livello dei difensori. Bisogna dare il massimo nei duelli, negli uno contro uno, facendo funzionare il gruppo”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News