Connect with us

News

Vigorito e la furia contro Mazzoleni: deferito il presidente del Benevento

Il ko casalingo dello scorso 9 maggio contro il Cagliari ha certamente compromesso la salvezza del Benevento. I giallorossi uscirono sconfitti 1-3, sull’1-2 però fu negato un rigore per fallo su Viola, nonostante la revisione VAR. Un rigore, a detta del presidente dei sanniti Vigorito, solare. Proprio il numero uno giallorosso, al termine del match, si scagliò ai microfoni di Sky contro l’arbitro Mazzoleni addetto al VAR (il direttore di gara era Doveri): “Tutta l’Italia ha visto, tranne il signor Mazzoleni. Dopo 15 anni parlo di un arbitro, dico qualcosa che mi farà mandare via prima del campionato. Mi sono arrivati messaggi da Napoli e da altre parti, quando si vuole ammazzare il Sud mettono lui al Var. Si può anche togliere, il signor Mazzoleni col c… su una panchina non riesce a guardare uno schermo”. Dichiarazioni che fecero scattare, il giorno successivo, l’indagine della FIGC. Proprio oggi il Procuratore Federale Chiné ha reso noto il deferimento dinanzi al Tribunale Federale Nazionale Sezione Disciplinare per Vigorito: “Il Procuratore Federale, esaminate le dichiarazioni rese lo scorso 9 maggio, ha deferito dinanzi al Tribunale Federale Nazionale Sezione Disciplinare il presidente del Benevento Calcio Oreste Vigorito “per avere espresso pubblicamente dichiarazioni lesive della reputazione del sig. Paolo Silvio Mazzoleni, arbitro addetto al VAR della gara Benevento-Cagliari disputata il 9 maggio 2021”. La società è stata deferita a titolo di responsabilità diretta per le violazioni disciplinari ascritte al proprio presidente, dotato dei poteri di rappresentanza“.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News