Connect with us

News

Weekend ex granata: Strakosha sbaglia in Nazionale, Scarpa e Calil affossano l’Avellino

Weekend di pausa, tra mini vacanze e riposo non solo per gli uomini di casa Arechi, ma per molti ex granata impegnati in massima serie e nel campionato cadetto. Molti calciatori hanno infatti approfittato della pausa per le nazionali per ricaricare le batterie e concentrarsi sui prossimi impegni di campionato. E in tanto – però – sono stati comunque impiegati per le qualificazioni per Euro 2020. L’Albania esce sconfitta dallo scontro contro la Turchia nel Gruppo 7 delle qualificazioni e protagonista in negativo è stato proprio l’ex portiere granata Thomas Strakosha, che ha toppato un’uscita al 90’ regalando, di fatto, la vittoria ai turchi proprio in Zona Cesarini. Convocato, ma non impiegato Hysen Memolla. Sconfitta amara per l’U20 azzurra, che cede in casa contro l’Inghilterra. Non impiegato Andrè Anderson, che paga probabilmente il periodo di inattività dal campo in orbita Lazio.

Ferma la B per la sosta nazionali, sotto i riflettori finisce il campionato di terza serie. La Casertana di Zito (ancora ammonito) non va oltre l’1-1 casalingo contro gli isolani del Sicula Leonzio. Ginestra e i suoi ragazzi vedono pian piano complicarsi le cose per un posto playoff, che per il momento rimane ancora assicurato.

La Ternana di Iannarilli e Mammarella si inchina per 2-0 al “San Nicola” contro il Bari. La sconfitta in terra pugliese fa perdere momentaneamente ai rossoverdi il primato in classifica, che è stato preso dal Potenza. Proprio i lucani piazzano il colpaccio in casa, regolando per 1-0 gli abruzzesi del Teramo. Per  Vuletich altra buona prova, confermato in campo per tutti i 90’ come domenica scorsa. Vittoria anche per il Catania per 1-0 contro il Picerno: mattatore di giornata l’ex granata Andrea Mazzarani. Il Rieti cede in casa contro gli amici del Monopoli, con Zampa in campo per 90’. Colpaccio esterno (1-0), invece, per la Cavese di Russotto e Favasuli, che riesce finalmente a dare uno scossone alla classifica andando a vincere a Rende. Comincia male, quindi, l’avventura di Andrea Tricarico sulla panchina biancorossa. 1-1 per la Reggina di Nicola Bellomo, che ha giocato titolare per tutto il match. Sconfitto il Catanzaro dell’ex Adamonis, che sembra sempre più indietro nelle gerarchie rispetto al più esperto collega Di Gennaro. Doppia gioia, invece, in casa azzurrostellata. La Paganese si impone per due reti e zero contro l’Avellino nel derby di giornata. Curioso che i mattatori siano stati due ex “salernitani” come Scarpa e Calil. La Paganese consolida il suo posto nel playoff, mentre i “lupi” continuano la loro scia negativa, che li relega al quattordicesimo posto in classifica. C’è gioia anche per Andrea Bovo: la sua Virtus Francavilla batter per ben 6-2 la Vibonese. Il sigillo finale porta proprio la firma dell’ex centrocampista granata.

Sconfitta per il Padova in casa contro il Ravenna per 2-1. In campo l’ex Ronaldo per tutta la gara, e Castiglia a partire dal 60’. Blitz della Sambenedettese, che a Cesena si impone per 3-1. Nessuna gioia personale per Cernigoi e Volpicelli. Il primo, lo ricordiamo, reduce da un poker nella scorsa giornata contro il Piacenza. 1-1 tra Alessandria e Como, con Eusepi in campo per 77’.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News