Connect with us

Serie B

Dramma per Cesena e Bari, le due società dicono addio alla Serie B. Trema l’Avellino

AGGIORNAMENTO ORE 22.30. Rischia grosso anche l’Avellino. La società irpina ha presentato una seconda fideiussione dopo che era stata respinta la prima, ma ancora non è stata accettata. Attraverso un comunicato stampa, Taccone fa intendere che ci sarà una terza fideiussione, ma il tempo è ormai è scaduto. Situazione in bilico.

Ecco il comunicato: “In merito alle notizie riportate da diversi organi di informazione relativamente a un rischio di iscrizione da parte dell’U.S. Avellino al prossimo campionato di serie B, la società intende precisare quanto segue:

– E’ stato regolarmente presentato un ricorso avverso la prima decisione della Co.Vi.So.C. in cui sono state specificate le ragioni per le quali, a detta di questa società, la fideiussione aveva tutti i criteri per essere accettata.

– E’ stata presentata, in maniera disgiunta dal ricorso, una nuova fidejussione di 800mila euro, emessa da un istituto che ha provveduto a inviarla direttamente, via PEC, alla Co.Vi.So.C, entro le ore 19, come stabilito dai termini. Una copia di questa fideiussione – il cui premio è stato regolarmente corrisposto dal club all’istituto mediante bonifico bancario stesso questo pomeriggio – sarà in possesso di questa società nella giornata di domani.

Si precisa che l’Avellino ha inviato una comunicazione via PEC alla Co.Vi.So.C in cui ha anticipato la sottoscrizione della fideiussione e le modalità di invio telematico della stessa.

– Considerati i tempi ridottissimi, questo club ha fatto l’impossibile per garantire la presentazione di una fideiussione, tra le poche che si è riusciti a produrre, optando per la migliore soluzione tra quelle disponibili.

– Inoltre, la società sta verificando la possibilità di produrre, nelle prossime ore, una terza fideiussione più performante rispetto ai criteri stringenti della Figc”.

 

La Serie B dice addio a due club importanti e blasonati. Cesena e Bari, infatti, non parteciperanno al prossimo campionato cadetto, essendo praticamente fallite.

In casa bianconera la situazione era tragica da settimane, tanto che la stessa società già alle 15:30 di questo pomeriggio aveva dichiarato fallimento.

Situazione decisamente più intricata e complessa nella città di San Nicola. Nel pomeriggio tutti si aspettavano il doppio bonifico del duo Radrizzani-Napoli, ma ciò non è avvenuto. I conti e i relativi debiti, infatti, hanno spaventato la cordata italo-inglese.

Ora per entrambe le piazze si prospetta una ripartenza dalla Serie D. Spetterà ai sindaci delle due città dare il La alla creazione di due nuove società.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Advertisement

Leggi anche

Advertisement

Altre news in Serie B

Segnala questo articolo via Email