Connect with us

Calciomercato

Mercato, tra piste calde e la posizione di Jallow: il punto

Domenica interlocutoria, almeno all’apparenza, in chiave mercato per la Salernitana di Stefano Colantuono. Perché il caldo asfissiante delle ultime ore non ha di certo fermato le consultazioni ed i contatti. In primis per Lamin Jallow, obiettivo numero uno per l’attacco. La novità delle ultime ore è rappresentata dal fatto che l’attaccante gambiano avrebbe deciso di non accettare neanche l’ipotesi di un prestito con obbligo di riscatto: la volontà, chiara, è quella di muoversi a titolo definitivo dal Chievo Verona. Un’intransigenza figlia della voglia del calciatore di sentirsi parte integrante di un progetto a medio-lungo termine che gli dia finalmente la possibilità di dimostrare le proprie qualità. Intanto domani dovrebbe atterrare in Italia dopo aver trascorso le vacanze in Gambia e nelle prossime ore ci saranno nuovi confronti con gli agenti Sorrentino e Paloni. In programma anche un incontro a Roma, a Villa San Sebastiano, che molto probabilmente si consumerà nella giornata di mercoledì.

Caccia a Jallow ma anche al vice. E sul taccuino c’è sempre Gennaro Tutino, esterno che nell’ultima stagione a Cosenza ha impressionato anche da seconda punta, mettendo a segno ben 12 reti tra campionato, playoff e Coppa Italia. Colantuono stravede per il classe ’96 scuola Napoli, che però la società partenopea avrebbe già promesso al Carpi. Ma la Salernitana resta in agguato, così come il Pescara ed il Genoa. Nelle ultime ore è rimbalzata anche la voce relativa ad un interessamento per l’attaccante argentino Augustin Vuletich, classe ‘91 ed in forza ai colombiani del Rionegro Aguilas. Un profilo proposto al management granata nelle scorse ore e che verrà valutato nei prossimi giorni.

Capitolo esterni. Sull’uscio c’è sempre Nicoló Fazzi, di proprietà dell’Atalanta ma nella passata stagione a Cesena. Tuttavia negli ultimi giorni non si sono registrati grossi passi in avanti e l’alternativa porta al nome di Alberto Gerbo, in uscita dal Foggia e richiesto fortemente anche dal Crotone di Giovanni Stroppa.

Per la difesa, invece, dopo l’ingaggio (non ancora ufficializzato) di Guilleme Gigliotti dall’Ascoli, la Salernitana pensa ad un’altra operazione. Soprattutto in virtù del fatto che Colantuono lavorerà molto sulla difesa a tre e che Bernardini sarà nuovamente arruolabile non prima della fine di ottobre. La pista più calda è quella relativa a Dario Del Fabro, di proprietà della Juve ed assistito da Mario Giuffredi che nei prossimi giorni dovrebbe definire col sodalizio granata anche il ritorno di Boris Radunovic dalla Dea. Su Del Fabro è in pressing anche la Cremonese del neo diesse Leandro Rinaudo, ma la Salernitana è (ancora) in pole.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Advertisement

Leggi anche

Advertisement

Altre news in Calciomercato

Segnala questo articolo via Email