Connect with us

News

VIDEO-RIVISONDOLI DAY 1. Attivazione e… subito corsa sullo sterrato: Casasola tra i più in palla

RIVISONDOLI (AQ). È iniziato con un allenamento subito impegnativo il ritiro abruzzese. In anticipo rispetto all’orario delle 10 inizialmente fissato, il gruppo si è ritrovato al campo per iniziare le fatiche. E che fatiche, visto che l’esordio è stato rappresentato da ripetute sullo sterrato.

Distribuito a ciascuno un cardiofrequenzimetro, lo staff ha guidato i primi esercizi: la tecnologia permetterà di dare un valore a ciascun calciatore per impostare lavoro personalizzato su cui si va avanti tutto l’anno.

Attivazione, si diceva, con allungamenti, posture, stretching, addominali, dorsali, parte superiore con piegamenti, affondi, esercizi propriocettivi e poi un percorso esterno di corsa a piramide: 600, 700, 800 e 900 metri, poi ancora 900, 800, 700 e 600 svolti a gruppi su fondo con brecciolino sterrato. La squadra si è recata a qualche Km dallo stadio di Rivisondoli, all’interno delle due navette messe a disposizione dall’Hotel Victoria, per sperimentare il percorso scelto dal professor Bertini e dal professor Filetti assieme a Stefano Colantuono nei sopralluoghi preliminari. Presumibilmente gli stessi luoghi utilizzati lo scorso anno dal Pescara di Zeman. Tra i tempi migliori fatti registrare, quello di Casasola, seguito a ruota da Di Roberto, Pucino, Akpa Akpro e Palumbo. Più attardato Volpicelli che dovrà ambientarsi nella nuova categoria dopo il doppio salto, anche sotto il profilo dei carichi di lavoro. Alle 12:45 pranzo e alle 17 secondo allenamento giornaliero. Nel pomeriggio un calciatore incontrerà la stampa in conferenza.

 

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Advertisement

Leggi anche

Advertisement

Altre news in News

Segnala questo articolo via Email