Connect with us

Serie B

A Palermo scoppia il caso Foschi, frizioni con la nuova proprietà: “Faccio io gli acquisti”

Palermo non si respira un clima sereno nei giorni che portano alla partita di venerdì sera con la Salernitana. In particolar modo a creare tensioni è la posizione di Rino Foschi, storico dirigente e direttore sportivo del club rosanero che di recente ha annunciato l’ingresso della nuova società americana. Ad accendere il fuoco, prima l’autoproclamazione di Holdsworth come ds prontamente smentita dall’amministratore delegato Facile. Nella giornata di ieri un altro annuncio social che sapeva di addio per Foschi: “Speriamo di annunciare la nostra prima nuova firma nelle prossime 48 ore dopo gli enormi sforzi di Dean Holdsworth e Jake Lee“. 

Un post che ha scatenato la pronta reazione di Rino Foschi il quale, al Giornale di Sicilia ha spiegato: “Non hanno nè firma nè potere, non sono nessuno. Il presidente (Richardson, ndr) credo sia un uomo mascherato e non so chi lo abbia mandato giù a Palermo. Non so cosa dire. Sono azioni che fanno male alla società e al sottoscritto”. Nella serata di ieri l’ad Facile ha incontrato Foschi al fine di provare a calmare le acque ma il clima, ad ora, è tutt’altro che sereno.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Serie B