Connect with us

News

Il match winner Anderson: “Il mister ci fa rendere al meglio. Serie A? Passo dopo passo…”

L’ex Lazio ha parlato anche nel post partita, commentando inizialmente la sua prestazione, decisiva ai fini del risultato: “Devo ancora migliorare tanto, i due gol di oggi non bastano. Sono giovane e non devo pensare al ruolo dove giocare, nasco trequartista, ma io gioco dove mi dice il mister. L’importante è solo giocare. Io devo dare sempre il massimo, indipendentemente dai gol. Quelli di oggi li dedico a tutta la mia famiglia, genitori, nonni e mia moglie. Lo scorso anno alla Lazio ho giocato poco, ma ho imparato tanto, allenandomi con giocatori forti. Con Djuric ho un bel rapporto, è esperto, mi dà tanti consigli e in campo funziona”. Il numero diciotto esprime anche un giudizio sul rendimento della squadra: “Oggi abbiamo dimostrato di essere forti, il mister ha tanti meriti, ci dà fiducia e ci fa fare le cose giuste in campo. Contenti anche della presenza del presidente Lotito. Il gruppo è importante, siamo umili e stiamo facendo bene e questo è il motivo per cui siamo primi. Rimaniamo con i piedi per terra, l’obiettivo Serie A c’è, ma vediamo passo dopo passo”.

Un uno-due micidiale nel primo tempo e nel giro di appena quattro minuti che ha consentito alla Salernitana di espugnare il “Penzo” di Venezia e restare in cima alla vetta della graduatoria. Parliamo del trequartista, ma ormai mezzala d’adozione, André Anderson il quale si è concesso a fine gara ai microfoni di DAZN. Queste le sue parole: “Essere rimasto fino alla fine in panchina nonostante la sostituzione? Fa freddo è vero (ride, ndr); ma questo è il nostro spirito di squadra. Il mister ha portato questo spirito sin dal suo arrivo. Siamo così in tutti i frangenti, durante la partita, durante l’allenamento, anche in viaggio o in hotel”. Spazio poi alla sua prima doppietta tra i professionisti: “Se sono diventato grande? No ancora no. Sui miei due gol sono stati bravi prima Tiago (Casasola, ndr) e poi Gennaro (Tutino, ndr). Il mister ha trovato il modo giusto per farci rendere al massimo. Va bene così”. Chiosa dedicata a Milan Djuric che ha dialogato spesso con l’ex Santos, e al suo futuro: “Djuric? Mi diceva sempre di non attaccare lo spazio, ma di aspettare la sua spizzata. Prossimo anno? Vediamo come va a finire questo, io per ora penso solo a fare bene qui”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News