Connect with us

News

Arechi cantiere, si rischia trasloco per amichevoli e C.Italia: preoccupa stato del prato

La Salernitana rischia di dover rimandare l’esordio stagionale all’Arechi. Per l’8 agosto è in programma una amichevole con la Reggina, con mille spettatori sugli spalti ma il club granata nelle scorse ore ha dovuto fare nuove valutazioni. Lo stadio Arechi infatti è un cantiere, ragion per cui si lavora ad un triangolare con amaranto e Bari – in terra pugliese – in programma per la stessa serata. Un discorso che chiaramente coinvolge anche il debutto ufficiale, in programma il 15 agosto contro il Frosinone, nella sfida di Coppa Italia che a questo punto potrebbe anche disputarsi in terra ciociara e non nell’impianto di via Allende come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino nell’articolo a firma di Pasquale Tallarino.

Nel frattempo sono in corso valutazioni sullo stato del manto erboso dello stadio Arechi che ad oggi presenta diverse buche. Per questo motivo il Comune di Salerno ha inoltrato una lettera di diffida all’azienda che si occupa della manutenzione del terreno di gioco. Alla Tanci di Roma è da tempo subentrata la Bisogno, ditta che si è occupata anche del nuovo drenaggio al Mary Rosy. Ad ogni modo quella del manto erboso dell’Arechi sarebbe una situazione “di stress” fisiologica. Insomma, i rilievi dei tecnici comunali sono legittimi ma devono rappresentare solo la fotografia del momento, considerando che sono in corso gli interventi di sistemazione del manto.

Nella mattinata di ieri anche il ds Fabiani ed il suo collaboratore Bianchi hanno effettuato un sopralluogo con il Comune di Salerno, rappresentato dall’assessore allo sport, Angelo Caramanno. È stata l’occasione per discutere dei prossimi interventi: bisognerà scavare a bordo campo per installare le nuove panchine aggiuntive. Inoltre sarà spostato l’ingresso dei giocatori. Sarà abbattuta una parete nella stecca spogliatoi e così il nuovo tunnel sbucherà tramite scaletta sul fossato. Un intervento il cui costo supera i 60mila euro anche se i giardinieri temono che il manto erboso possa risentire dei lavori. Da Palazzo di Città però sono arrivate rassicurazioni in tal senso: verranno utilizzate le protezioni del caso, come accadeva in occasione dei concerti.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News