Connect with us

Calciomercato

Attacco, si riparla di Calaiò: contatto Moggi-Fabiani ma la Salernitana prende tempo

La priorità è il campo, la delicata trasferta di Cittadella e le ulteriori cinque decisive sfide che la Salernitana disputerà da qui alla fine dell’anno solare. Ma sottotraccia il mercato granata è già partito. Ancor più perché la finestra invernale cosiddetta di riparazione quest’anno sarà molto più corta rispetto al solito. La dirigenza dell’Ippocampo si sta muovendo ma senza affondare il colpo, consapevole che un bilancio definitivo potrà essere tracciato soltanto dopo l’ultima gara d’andata col Pescara. Soprattutto per quanto riguarda il reparto avanzato. Perché se Bocalon dovesse confermare la sua vena prolifica e magari Djuric e Jallow finalmente esplodere, allora la Salernitana potrebbe anche decidere di non effettuare movimenti roboanti per non alterare gli equilibri del reparto. Insomma, un mese di gare che vale come esame doppio: tanto per la squadra, chiamata a confermarsi nelle zone nobili del torneo, tanto per alcuni singoli che fin qui non hanno rispettato le aspettative iniziali.

Nella ridda di attaccanti che a gennaio agiteranno il calciomercato, tra i nomi più pesanti c’è quello di Emanuele Calaiò. Al riguardo c’è stato già un primo contatto tra il diesse granata Fabiani e l’agente Alessandro Moggi. Una chiacchierata perlustrativa per capire le reciproche esigenze. Il navigato bomber scalda i motori ed è pronto a rientrare in carreggiata a gennaio. Il 31 dicembre scadrà la squalifica comminatagli per la vicenda degli ormai famosi whatsapp inviati al calciatore dello Spezia De Col prima del match che decretò la promozione del Parma in Serie A. Calaiò è legato ai ducali da altri sei mesi di contratto ma lascerà l’Emilia a caccia di quella che potrebbe essere l’ultima sfida di una lunga e prolifica carriera. Stabilitosi a Napoli per ragioni affettive e familiari, Calaiò vorrebbe avvicinarsi a casa e pertanto accetterebbe di buon grado la destinazione Salerno. Sull’ex punta del Genoa ci sarebbero anche il Foggia ed altri due club di B. Di contro la Salernitana potrebbe aver bisogno di una punta con le sue caratteristiche, capace di abbinare esperienza, qualità ed incisività negli ultimi sedici metri. Insomma, le reciproche esigenze sembrerebbero collimare. Ma non per questo il matrimonio scatterà automatico. Calaiò-Salernitana, il nome resta sotto osservazione. In attesa che il mercato granata decolli definitivamente.

1 Commento

1 Commento

  1. mister

    30/11/2018 at 13:04

    …non ripetiamo l’errore rosina…calaio ha un ingaggio importante ed ormai a fine carriera ben lontano dall’essere il giocatore di una volta…meglio investire quei soldi per un giocatore con un nome meno altisonante ma più giovane

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Calciomercato