Connect with us

News

Beffa Djuric, infortunio gli nega ritorno in Nazionale. CT Bajevic: “Lo tenevo in considerazione, ma…”

Nove gol in 23 partite di un campionato che tiene la squadra in zona playoff, il miglior score realizzativo mai raggiunto in carriera. Poi, l’infortunio beffa per Milan Djuric, che sarà costretto a rinunciare al ventilato ritorno in Nazionale. Senza di lui, l’attacco non segna e i due gol all’attivo per la Salernitana nelle ultime tre partite sono arrivati da un centrocampista su rigore e da un difensore di testa. Ventura dovrà fare a meno di lui almeno per un’altra decina di giorni, a causa di un ematoma sotto la pianta del piede che già da tempo si trascinava dietro, giocando sotto infiltrazioni. Durante il match col Livorno del 23 febbraio, il centravanti è stato costretto a dire basta dopo un’ora di gioco (e un gol decisivo).

Un peccato e una beffa, perché Djuric aveva messo nel mirino, oltre agli obiettivi importanti da raggiungere in granata, anche il ritorno con la maglia della sua Bosnia, in predicato di affrontare una partita importantissima come la semifinale playoff per la qualificazione a Euro 2020 del 26 marzo a Zenica – dunque in casa – contro l’Irlanda del Nord. Chi la spunterà, troverà in finale la vincente di Slovacchia-Irlanda per un posto nella massima manifestazione continentale. Ad aumentare i rimpianti dell’attaccante granata, che ufficiosamente era stato preallertato dallo staff della sua Nazionale, sono le dichiarazioni del CT bosniaco, Dušan Bajević, che ha diramato oggi l’elenco dei 29 calciatori convocati per il delicato impegno: ci sono gli altri “italiani” Begovic (Milan), Zukanovic (SPAL), Pjanic (Juventus) e Dzeko (Roma), ma non Milan Djuric. Che ci sarebbe stato, se non si fosse infortunato. “Abbiamo deciso di aumentare il numero di convocati, perché abbiamo già problemi con gli infortuni e speriamo che tutti quelli in lista siano sani e pronti per gli spareggi. Abbiamo la grande ambizione di cercare la qualificazione agli Europei e non dovranno fermarci né l’Irlanda del Nord, né il fatto che non avremo a disposizione Krunic, Lulic, Kolasinac e Djuric. Li tenevo seriamente in considerazione, ma penso che abbiamo ugualmente qualità e che i giocatori convocati faranno del loro meglio per compensare la loro assenza”, le parole del CT bosniaco a sostegno dei rimpianti per il gigante di Tuzla. Nel curriculum di Djuric ci sono 7 gol in 14 partite con la casacca del suo Paese. La convocazione, tuttavia, gli manca dal 13 novembre 2016, data della sua ultima presenza contro la Grecia nelle qualificazioni mondiali. Djuric proverà a rimboccarsi le maniche per rientrare quanto prima e dare una mano alla Salernitana, magari superando lo scoglio della doppia cifra, ormai vicinissimo, mai sormontato in carriera. E poi, ci saranno gli Europei. Se non sarà in quell’occasione, da settembre ci sarà la Nations League e la Bosnia è inserita proprio nel girone dell’Italia. Chissà.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *





Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News