Connect with us

News

Bisoli-Gregucci, parità nei precedenti. Mister granata sempre ko a Padova (senza segnare)

Da allenatori, due precedenti in assoluta parità tra gli allenatori che sabato si sfideranno all’Euganeo in Padova-Salernitana. Gregucci vinse a domicilio contro Bisoli nell’estate 2009 alla guida dell’Atalanta in Coppa Italia, quando il tecnico di Porretta era sulla panchina del Cesena (0-1 al Manuzzi). Stessi avversario, stadio e competizione, ma nel 2014, per l’attuale allenatore della Salernitana che – da trainer della Casertana – perse 1-0 contro i bianconeri di Bisoli. Precedenti tra i due riscontrabili anche nelle rispettive carriere da calciatori, anche in tal caso con bilancio in parità: con pantaloncini e tacchetti, il primo incrocio a casa Bisoli tra i due è datato 2 febbraio 1986, quando la Pistoiese dell’attuale trainer padovano impattò tra le mura amiche 2-2 contro l’Alessandria in cui giocava Gregucci. Entrambi disputarono 90′, era il campionato di Serie C2 1985/86. Il 24 maggio del ’92 si confrontarono per la prima volta in Serie A, l’uno con la casacca del Cagliari, l’altro con quella della Lazio che espugnò il Sant’Elia (0-1). Stesso confronto anche nel 92/93 (1-1), mentre nel 1994/95 Gregucci andò in Sardegna con la maglia della Reggiana, perdendo 4-2 contro il Cagliari di Bisoli.

BISOLI E LA SALERNITANA. Equilibrio nei tre precedenti in cui il mister porrettano ha ospitato il cavalluccio marino: un successo, un pareggio e una sconfitta nel bilancio. Batté 3-0 i granata sulla panchina del Cesena nella stagione 2009/10, mentre il pareggio è relativo alla sua esperienza al Perugia (1-1 al Curi nel 2015/16). L’anno seguente, da mister del Vicenza, fu beffato (0-1) al Menti da un gol del granata Busellato. Da calciatore, invece, la Salernitana gli ha sempre giocato brutti scherzi a domicilio: accadde nel 1998/99 in Serie A quando vestiva la maglia dell’Empoli (2-3 per l’ippocampo al Castellani con Di Vaio mattatore) e nel 2001/02 in cadetteria quando – a fine carriera – capitanava la Pistoiese (1-2 firmato Babù-Vignaroli).

GREGUCCI A PADOVA. Non è fortunata la città di Sant’Antonio per Angelo Gregucci. Due panchine per lui da avversario all’Euganeo, altrettanti ko con 5 gol sul groppone e zero fatti. Perse 1-0 nel campionato 2010/11 alla guida del Sassuolo in B, mentre nel 2015/16 il passivo fu ancora più pesante (4-0) in terza serie da trainer dell’Alessandria. Non vanno meglio i numeri al mister di San Giorgio Jonico neppure se si analizzano i suoi precedenti da calciatore in casa del Padova: perse all’Euganeo 3-0 nella Serie a 94/95 da difensore della Reggiana, mentre qualche anno prima – nel vecchio stadio Appiani – la sua Lazio aveva dovuto soccombere 2-0 (Serie B 87/88).

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News