Connect with us

News

Cannella lancia i granata: “Una punta e la Salernitana se la gioca, Ventura sta costruendo”

Idee chiare, visione lineare. Il direttore sportivo Giuseppe Cannella sa bene cosa significa “operare” durante il calciomercato di gennaio, ma soprattutto sa cosa significa essere sulla piazza di Salerno, esperto del campionato cadetto, che conosce molto bene la Salernitana.

“Serve continuità a questa squadra per arrivare ad un traguardo importante – ha sottolineato il direttore sportivo sulle frequenze di Radio Alfa Lab nello speciale calciomercato – e per giocartela ora, certo i risultati positivi servono. Sul mercato? Bisogna trovare una definizione nel reparto offensivo. Se ci fosse la possibilità dalla società di prendere un attaccante da 10-15 gol, sarebbe ottimo e la Salernitana potrebbe aspirare a qualcosa in più“.

C’è chi entra, ma anche chi deve (per forza di cose) uscire dalla porta che ha come simbolo l’ippocampo. Tra questi c’è Marco Firenze, che oramai non riesce a trovare più spazio nella squadra di mister Ventura.

“Firenze? E’ facile, rimarrebbe fuori dalla lista se la Salernitana non riesce a sistemarlo. E se succede – ha sottolineato Cannella –  si apre lo spazio per qualche altro innesto. Se si deve mettere qualcuno fuori lista per raggiungere l’obiettivo ben venga. Questo campionato è strano, un giorno c’è equilibrio, un altro no. Il Crotone che scivola, lo Spezia adesso pare diventi protagonista. Il mercato di gennaio è difficilissimo, bisogna vedere lì dove i direttore sportivi riescono ad accontentare gli allenatori. Il campionato ora non ha una squadra – a parte il Benevento – che danno il segno. Non ha nessuno la continuità. Il Pordenone solo forse la mantiene”.

Tifosi: “Sono cambiati i giovani, prima c’era partecipazione bellissima ma assillante. Vedi Empoli ha cambiato allenatore, pur cambiando tanti giocatori. La Salernitana ha un vantaggio, perchè questo allenatore è arrivato dopo un paio di anni abbastanza sofferti e sta dando un’identità a questa squadra, è un educatore. Se dovesse arrivare qualche giocatore con un po’ di qualità in più, risulterebbe tutto più facile“.

Infine, una riflessione sui giovani che spesso arrivano dalla Lazio per farsi le ossa a Salerno: “Bisogna avere la fortuna di lavorare con dei ragazzi di essere professionisti nella testa. Non diciamo niente di sbagliato se grazie alla Lazio sono alla Salernitana. Ma prima di arrivare lì devono fare benissimo a Salerno, prima di fare una categoria superiore. Sono fortunati ad avere un allenatore come Ventura che può insegnare tanto. Al di là dell’età, lui è un giovane di testa. Ad avercela una squadra come la Lazio dietro, qui è nella bravura dei dirigenti a far capire determinate cose. Deve essere uno stimolo soltanto per questi ragazzi. E’ solo una questione di comprensione e fargli capire che ci sono degli step. E’ un vantaggio avere la Lazio che può spostarti sul mercato e aiutarti.

Domenica c’è il derby, i granata ci credono: “La Salernitana al derby ci arriva libera di testa dopo le due vittorie. A questo punto penso sia più difficile per il Benevento. Stare lassù con tanti punti di vantaggio non è semplice. Questa partita può dare tanto alla Salernitana, perchè ci arriva con un vantaggio che è la serenità, oltre a Micai che ha sempre aiutato molto..”

 

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *





Advertisement
Advertisement

Altre news in News