Connect with us

News

Casasola, dai playout alla promozione: “Oggi finalmente ci siamo riusciti”

Oggi c’è anche il suo zampino sul 3-0 al Pescara che vale la Serie A, Tiago Casasola è l’ultimo ad abbandonare il terreno di gioco dell’Adriatico dopo una lunga videochiamata con i propri affetti. “Ho parlato prima con mia moglie – rivela ai microfoni di Dazn – Poi ho chiamato mia madre e le mie sorelle, per cercare di condividere questa gioia con loro che mi stanno vicino tutti i giorni e sanno cosa provo, cosa soffro e cosa do per questa causa. Quindi questa vittoria volevo dedicarla a loro e a mio padre che purtroppo non c’è più e credo sia lui il più contento oggi. Poi vorrei dedicarla anche a tutta Salerno che se lo merita“.

Un grande rivincita per lui, che era in campo nel 2019, quando proprio in quello stadio la Salernitana perse 2-0 e non riuscì a evitare i playout, poi vinti contro il Venezia: “Ovviamente penso sia la gioia più grande della mia carriera e anche quella dei miei compagni. Perché non molto tempo fa siamo venuti qua, abbiamo perso e abbiamo dovuto fare i playout. Da lì a questo momento sono passate tante cose, ma penso che sia una vittoria meritata da tutti. Partendo da noi, dallo staff e da quelli che ci danno una mano ogni giorno, dalla piazza, dai tifosi, dalla società. Da tanto stiamo lavorando tutti insieme e oggi finalmente ci siamo riusciti“.

E la ricetta di questo successo è ovviamente, come hanno detto tutti e come nessuno si stancherà mai di dire, la fortissima unione del gruppo, fatto da chi ha sofferto con e per la Salernitana, ma anche da chi invece ha portato una ventata di freschezza: “Quest’anno si è formato un gruppo molto unito già dall’inizio, dal ritiro a Sarnano, soprattutto con l’arrivo del mister che ci ha messo in testa di lavorare, pedalare e correre. Poi c’era un gruppo che veniva dalla sofferenza, perché erano in tanti rimasti da quei playout contro il Venezia, quindi un gruppo che conosceva la piazza e cosa voleva dire Salerno. È stato un mix con quelli nuovi che hanno portato energie nuove, un gruppo vincente dall’inizio“.

Ora non resta che tornare a casa per stringersi ed esultare tutti insieme per un traguardo storico: “Noi non vediamo l’ora di arrivare a Salerno per festeggiare con tutti loro una vittoria della squadra, della società, dello staff, ma soprattutto della piazza. Finalmente l’anno prossimo la Salernitana sarà in Serie A e penso che sia una cosa meravigliosa per loro, per la città e per il Sud. Quindi questa vittoria va a loro“.

 

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News