Connect with us

News

Caso Reggiana, avv. Gentile: “Aspettiamo giudice sportivo, poi…”

La partita fantasma tra Salernitana e Reggiana è al centro delle cronache sportive e non. Sia perché è il primo precedente di “esaurimento jolly” di un club che aveva già chiesto un rinvio (sabato scorso gli emiliani lo avevano ottenuto per Reggiana-Cittadella), sia per le dichiarazioni del DS emiliano Tosi che ha lanciato bordate al sodalizio di Lotito e Mezzaroma, definendolo apertamente “un club privo di qualsiasi lealtà sportiva”, approfittando dell’assist fornito da Adriano Galliani in settimana.

A tal proposito, il legale che tutela la Salernitana, Gian Michele Gentile, ha chiarito la posizione del club granata ai nostri microfoni: “La Salernitana ha fatto tutto quello che andava fatto, è assolutamente in regola con protocolli e disposizioni di Lega. Aspettiamo di capire cosa decide il Giudice Sportivo e soprattutto come intende muoversi la Reggiana. Bisogna tenere i piedi per terra, nel rispetto dei passaggi procedurali”.

Sulle frasi che sono giunte da Reggio Emilia, Gentile sceglie la strada della prudenza: “Non conosco così nel dettaglio le dichiarazioni di Tosi, non è il caso di fare mosse affrettate. Bisogna capire fino a che punto sono offensive e lesive dell’immagine della Salernitana. Al momento c’è un problema di Giustizia Sportiva e risolto questo provvederemo anche a valutare come difendere la reputazione del club”.

C’è chi, come Galliani, sostiene che la Salernitana non abbia mosso un dito per venire incontro alle esigenze dell’avversario: “Questo non è vero, non so in base a quali elementi questo venga detto. La Salernitana si è attenuta ai protocolli della Federcalcio, posto che ha seguito quelli sanitari come fa prima di ogni partita”.

La vicenda ricorda Juventus-Napoli, match di massima serie che avrà comunque strascichi legali destinati a fare giurisprudenza. In  quel caso la Juventus ha annunciato che non si costituirà nel ricorso dei partenopei, la Salernitana invece non ha ancora escluso alcuna eventualità: “Prima bisogna vedere cosa fa la Reggiana. Ci sono iniziative che riguardano solo la Lega e altre che si potrebbero estendere anche alla Salernitana. Se riterremo di doverci costituire in un contenzioso lo faremo, perché rientra nelle nostre possibilità”.

In chiusura, un commento sui regolamenti sanitari con cui è ripartito il calcio italiano: “Questo protocollo è stato frutto di una serie di consultazioni di medici e scienziati che lo monitorano costantemente. Sono coinvolte Federcalcio, Lega e Uefa; non sta a me giudicarlo, ma al massimo assicurarmi che la società che rappresento le rispetti”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News