Connect with us

News

Cinque gol alla Paganese: prima per Schiavone, Dziczek e Lombardi. Castori passa al 4-4-2

Cinque gol alla Paganese nella sgambatura di oggi pomeriggio a Polla per la Salernitana, che ha visto in campo anche l’ultimo innesto Schiavone e i rientranti Dziczek, Karo e… Lombardi, che ha riassaporato per quindici minuti finali il terreno da gioco a distanza di poco più di due mesi dall’infortunio. Ovviamente l’esterno non è al top. La gara si è conclusa 5-1 ed è stata giocata a porte chiuse nell’impianto pollese, al cui ingresso nella notte era stato affisso uno striscione di contestazione nei confronti di proprietà e direttore sportivo (clicca qui per leggere l’articolo). Non si è verificata, però, alcuna contestazione all’esterno. C’era una pattuglia dei carabinieri a presidiare l’ingresso, assieme ad agenti Digos in borghese. Una ventina di tifosi ha trovato comunque il modo di osservare la sgambatura dai palazzi circostanti.

Tornando al campo, le reti sono state siglate da Aya, nel primo tempo, poi Di Tacchio, Djuric, Cicerelli e Cernigoi nella ripresa. In mezzo, prima dell’intervallo, il momentaneo pareggio azzurrostellato ad opera dell’ex granata Gaeta. La Salernitana ha abbandonato il 3-5-2 su cui finora si è concentrato l’allenatore e si è schierata con il 4-4-2. Se Castori dovesse proseguire su questa nuova strada, sarebbe l’ennesima certificazione di un precampionato letteralmente gettato alle ortiche, sia per i ritardi con cui arrivano (in molti casi devono ancora farlo) i calciatori, sia dal punto di vista delle prove tattiche, completamente sconfessate a una settimana dall’inizio del campionato.

Oggi pomeriggio sono scesi in campo tra i pali Micai, in difesa da destra Casasola, Aya, Veseli e Lopez, in mediana Kupisz, Schiavone, Dziczek e Cicerelli, con la coppia d’attacco composta da Gondo e Djuric, per l’occasione capitano. Equilibrati i primi 45′, terminati appunto 1-1, in cui la Paganese ha tenuto discretamente il campo. Nella ripresa la Salernitana ha dilagato anche complice una migliore condizione atletica e la girandola di cambi che ha fatto rifiatare qualche titolare negli sparring partners. Bene Cicerelli, autore di un gran gol peraltro nella ripresa, e discreta prova anche di Lopez. Nell’intervallo sono subentrati subito Guerrieri tra i pali e Di Tacchio in luogo di Dziczek. Via via anche Giannetti per Gondo, Curcio per Lopez, Karo per Aya, Orlando per Cicerelli. Sul 4-1 spazio anche per Iannoni (al posto di Schiavone), Cernigoi (al posto di Djuric) e soprattutto Lombardi (per Kupisz). Spiccioli finali anche per Galeotafiore e Kalombo. Gli acciaccati Gyomber e Migliorini non hanno preso parte all’incontro.

1 Commento

1 Commento

  1. Michele

    19/09/2020 at 20:06

    …A fine mercato vi vedrà,ma in questo momento di centrali ne ha cinque,sei se vede Veseli centrale,in più si parla di Bogdan, è passa a due in difesa…?

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News