Connect with us

News

Corini-Castori, un solo precedente. A Lecce il trainer marchigiano ha vinto solo in granata

C’è un solo precedente a casa di Eugenio Corini per il collega Fabrizio Castori e non è felicissimo nei ricordi del trainer campano. Risale al 9 febbraio 2019 in un Brescia-Carpi terminato 3-1 per le rondinelle. In questa stagione si incroceranno per la prima volta venerdì, visto che il mister del Lecce all’andata fu impossibilitato ad accomodarsi in panchina perché trovato positivo al Covid. Lo sostituì il vice, Salvatore Lanna.

CASTORI A LECCE. In cinque occasioni da avversario al Via del Mare, Fabrizio Castori ci ha vinto solo una volta. Da allenatore della Salernitana. I colori granata sulla tuta del trainer marchigiano evidentemente portano bene, quando c’è da far visita al Lecce. L’interessato farà i debiti scongiuri, ricordando però quello 0-1 in Coppa Italia il 23 agosto 2008 firmato Arturo Di Napoli. Non gli era andata bene, invece, nelle altre occasioni. La prima nella stagione 2006/07 in B con il Cesena che perse 2-0 in casa dei giallorossi, la seconda nel torneo seguente quando i gol al passivo divennero tre. Nel 2009/10 Castori perse a Lecce anche da trainer del Piacenza (1-0), mentre due anni fa gli andò ancora peggio: il suo Carpi, poi destinato a retrocedere, beccò un sonoro 4-1 dai salentini di Liverani che avrebbero poi guadagnato il salto in massima serie a fine campionato.

CORINI E LA SALERNITANA. Due precedenti contro i granata da tecnico padrone di casa per l’ex “Genio” del centrocampo: il primo nella Serie B 2016/17 quando guidava il Novara e fu beffato dal cavalluccio (2-3); il secondo due anni fa, quando allenava il Brescia che surclassò la Salernitana con un netto 3-0 al Rigamonti, viaggiando spedito verso la promozione in A. Sono quattro invece i suoi precedenti casalinghi contro i campani: il primo con la casacca del Verona nel 1997/98, sconfitto a domicilio 0-2. Nel 2000/01 Corini si prese la rivincita nei panni gialloblu del Chievo (2-0), mentre nel 2003/04 fu sconfitto col medesimo scarto da giocatore del Palermo (0-2, doppietta di Bogdani). L’anno seguente, sempre in rosanero, in Coppa Italia giocò 45′ nel successo dei siciliani per 2-0.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News