Connect with us

News

Cosenza in 12 e giallo Ba, calabresi preannunciano reclamo: “Richiesti atti di gara”

AGGIORNAMENTO ORE 16:55. Il Cosenza ha deciso, presenterà reclamo rispetto a quanto accaduto ieri sera al San Vito Marulla, in particolare sui motivi che hanno portato alla prima ammonizione di Ba, poi espulso. Dunque, nella giornata di domani il Giudice Sportivo non omologherà lo 0-1 conquistato dalla Salernitana, prendendosi ulteriore tempo per esaminare la questione e poi decidere. All’orizzonte, salvo sorprese, un nuovo “sub-iudice” sul comunicato. Ecco la nota del team calabrese: “La Società Cosenza Calcio inoltrerà agli organi competenti della giustizia sportiva un preannuncio di reclamo in merito all’episodio avvenuto al minuto 75 del secondo tempo della gara Cosenza – Salernitana che ha portato all’espulsione del calciatore Abou Malal Ba. I vertici della società, con il supporto dell’area legale, hanno richiesto gli atti di gara per valutare se e in che misura vi siano state negligenze e/o violazioni delle norme regolamentari tali da ledere il corretto svolgimento della partita”. Ora il risultato, come detto, resterà sub iudice. La Salernitana, prima di commentare, aspetta che l’avvocato Gentile visioni le carte: il legale studierà il reclamo e avrà due giorni per poter presentare eventualmente controdeduzioni. La vicenda, in ogni caso non dovrebbe trascinarsi a lungo come quella di Salernitana-Reggiana e dovrebbe risolversi comunque prima del match di sabato contro il Cittadella. Intanto il calciatore del Cosenza interessato dalla faccenda, Abou Malal Ba, ha scritto un post su Instagram: “Momento imbarazzante ieri con la sconfitta e la mia ridicola espulsione. Abbiamo pagato le conseguenze della disattenzione del quarto uomo e non ero vigile sul mio secondo giallo. Chiedo scusa a tutti per la mia disattenzione”.


ARTICOLO ORE 12:40. Intorno al 76′ di Cosenza-Salernitana di ieri si è verificato un insolito episodio. Il tecnico dei rossoblù Occhiuzzi ordina un triplo cambio: fuori Bruccini, Carretta e Bittante, dentro Ba, Petre e Sacko. Questi ultimi tre entrano sul terreno di gioco, previa autorizzazione del quarto uomo, il problema è che ad uscire sono solo Carretta e Bittante, ma non Bruccini. Il Cosenza si ritrova quindi a giocare con un uomo in più, 12 contro 11, Dionisi ovviamente ferma il gioco e fa uscire Bruccini, ammonendo però Ba, reo di essere entrato senza autorizzazione. Il centrocampista francese avrebbe poi ricevuto, all’81’, il secondo giallo per fallo su Tutino, lasciando i suoi in dieci. Un episodio che, a detta della società calabrese, avrebbe condizionato il risultato. Il patron dei silani Guarascio sta valutando ricorso, la motivazione è che Dionisi non avrebbe dovuto far riprendere il gioco e avrebbe dovuto ammonire Bruccini, che non aveva lasciato il terreno di gioco, e non Ba, autorizzato invece ad entrare. L’ex arbitro di massima serie Marelli, ai microfoni di CosenzaChannel, sostiene la tesi del club silano: “Un cambio può essere autorizzato solo se l’altro giocatore è già uscito. Dionisi ferma l’azione, fa uscire Bruccini e ammonisce Ba. È una decisione discutibile, perché il quarto ufficiale ha dato l’assenso all’ingresso del calciatore, che quindi non ha responsabilità. Nel regolamento questo caso non è previsto. Il secondo giallo al centrocampista è un grosso problema, perché il Cosenza si è trovato in dieci per l’ammonizione di Ba nonostante questi fosse stato autorizzato a entrare in campo. Quindi i rossoblù hanno tutto il diritto di presentare ricorso perché la prima ammonizione di Ba si presenta per un oggettivo errore arbitrale”.

Da par suo la Salernitana può però anch’essa fare ricorso, visto che il Cosenza, per far entrare Ba, ha dovuto utilizzare un nuovo slot, arrivando poi a quattro all’86’ con il cambio Bahlouli-Kone. Il regolamento prevede infatti che i cinque cambi vanno effettuati in tre step, come conferma Marelli: “Andando a vedere sulla carta, sembra che il Cosenza abbia utilizzato tre slot per i cambi. Il primo per Corsi al posto di Vera, il secondo per il triplo cambio e il terzo per Kone al posto di Bahlouli. La sostituzione, però, si concretizza nel momento in cui il giocatore esce dal campo. Gli slot utilizzati, quindi, non sono più tre, bensi quattro, perché il cambio Ba Bruccini si concretizza in un altro momento. Potrebbe dunque esserci anche il ricorso della Salernitana per l’utilizzo di quattro slot di cambio”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News