Connect with us

News

Cosenza-Salernitana, il ds dei calabresi: “Immagini parlano chiaro, errore clamoroso”

Il Cosenza punta il dito contro la squadra arbitrale. Mentre il Giudice Sportivo ha sospeso la decisione sull’assegnazione della vittoria alla Salernitana (clicca qui per leggere l’articolo) il direttore sportivo dei calabresi, Stefano Trinchera, ha spiegato la posizione del club silano: “Ci sarebbe da dire molto perché a mio avviso, senza entrare nella polemica, è stato un pasticcio causato dal quarto uomo e dal direttore di gara” ha commentato Trinchera ai microfoni di Radio Sportiva.

“Se si vedono le immagini, parlano chiaro. Si vedono i tre giocatori che stanno per entrare allineati con il quarto uomo, che li autorizza a entrare. Il gioco riprende con dodici giocatori del Cosenza in campo. Abou Ba non viene ammonito subito perché non si erano accorti che Bruccini fosse rimasto in campo. Noi dalla panchina abbiamo segnalato che era rimasto in campo un uomo in più, l’arbitro interrompe il gioco e lì commette l’errore clamoroso, ammonendo Ba che era entrato pochi secondi prima”. Sull’espulsione di Ba: “Questo è stato un problema perché dopo pochi minuti il ragazzo ha rimediato il secondo cartellino giallo ed è stato espulso. Sono arbitro e quarto uomo a dover accertare la regolarità del gioco, e Ba era stato regolarmente autorizzato a entrare. Magari nel referto ci sarà scritto altro ma le immagini parlano chiaro”.

2 Commenti

2 Commenti

  1. Giuseppe T

    01/12/2020 at 20:08

    bene.
    quindi è semplice: stai perdendo, fai i cambi, uno dei tuoi non esce deliberatamente (fosse anche per 30 secondi dalla ripresa del gioco), ti rigiochi la gara.
    non fa una grinza caro Trinchera

  2. Giuseppe Palumbo

    01/12/2020 at 22:21

    Un addetto ai lavori dovrebbe conoscere il regolamento del gioco che in questo caso prevede calcio di punizione per la società danneggiata ed ammonizione per il calciatore subentrante.Inoltre in questo modo il Cosenza ha effettuato 4 slot invece dei 3 consentiti per le sostituzioni.E’ doveroso stabilire la verità non la versione di comodo.

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News