Connect with us

News

Di Tacchio, capitano dell’impresa: “Inizio difficile, ma siamo venuti fuori. Spero di restare”

“È un’emozione fantastica, condivisa con dei compagni meravigliosi. La mia prima promozione dalla B alla A e sono felicissimo”. È ancora ebbro di gioia il capitano Francesco Di Tacchio che, ai microfoni di Sky Sport, racconta l’impresa. L’ex Pisa descrive come è nata e come si è fortificata, attraverso le difficoltà, la squadra nel corso della stagione, dando i meriti anche a Fabrizio Castori: “Lo slogan Macte Animo ci rispecchia. All’arrivo del mister c’erano tanti problemi, è stato un grande condottiero, ci ha preso per mano e ci ha portato fino in fondo. Quando abbiamo iniziato nessuno se lo aspettava, non eravamo tra le favorite. Con i risultati durante la stagione abbiamo preso coraggio e ora ci godiamo questa promozione. C’era una frattura tra tifosi e società, fummo contestati con dei palloni in campo durante un’amichevole. Non abbiamo cominciato con grande serenità, ma ci siamo compattati e abbiamo iniziato questo splendido cammino”.

Il classe ’90 sarà alla sua prima vera stagione in Serie A, vista dalla panchina nell’ultima partita del torneo 2009/10 in un Fiorentina-Bari. Il calciatore pugliese si era formato calcisticamete nell’Ascoli dove gli era stato affibbiato un particolare soprannome: “Il nomignolo ‘sparpacellone’ me lo hanno dato quando ero in Primavera ad Ascoli. Fu Sergio Pirozzi, attuale sindaco di Amatrice, a rinominarmi così. Non so bene cosa vuol dire, ancora me lo chiedo. Ora, a 31 anni, mi sono regalato questa gioia con lavoro e sacrificio. Quando ero più giovane non credevo molto in me stesso, ma col tempo ho capito su cosa lavorare per migliorarmi. Sono maturato un po’ tardi. Il mio desiderio è restare, ma valuterà la società. Il gruppo è stupendo perché fatto di uomini. A Salerno sto benissimo e vorrei giocarmi questa chance”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News