Connect with us

News

Di Tacchio è sempre capitano: “Se ci crede il Genoa, facciamolo anche noi! Tifosi, stateci accanto”

Francesco Di Tacchio resta il capitano della Salernitana, anche se nelle ultime settimane non ha indossato la fascia perché le scelte tecniche dell’allenatore lo hanno portato addirittura in tribuna. Non gioca dal 23 gennaio nel derby di Napoli e dopo i tanti arrivi di gennaio soprattutto in mediana ha perso posizioni, ma non fiducia e coraggio: “Crediamo tutti ancora nella salvezza. Se può farlo il Genoa che ha solo 3 punti in più, non vedo perché non potremmo ambire noi alla permanenza in Serie A“.

Le nuove prospettive

Cinque pareggi in sei partite dopo il mercato. Ci si aspettava quella scintilla “instant” e non è ancora scoccata, ma l’ex ascolano – intervenuto ieri sera in diretta su Liratv – guarda agli ultimi due mesi di campionato con ottimismo: “La squadra è rivoluzionata. Sono arrivati tanti giocatori, si stanno mettendo a disposizione per cercare la forma migliore.  Molti venivano da una lunga inattività e vanno apprezzati, perché stanno facendo un grandissimo sforzo. Alcuni non conoscevano questo campionato. Sono ottimi giocatori, devono adattarsi: ci vuole tempo e pazienza, ma li vedo allenarsi e assicuro che hanno potenzialità. Siamo un bel gruppo, il mister ha portato entusiasmo, una nuova idea di gioco di condurre la partita fino all’ultimo e anche nuove metodologie. Noi lo seguiamo e crediamo ancora nella salvezza. Nicola ha fatto sentire partecipi tutti, dal primo all’ultimo. Ci manca la vittoria, ma sono sicuro che con le prestazioni arriverà. Ederson? Un giovane con grandissime qualità, sentiremo parlare di lui. Anche Bohinen è un ottimo giocatore, il mister saprà quando buttarlo dentro. Sabatini ha una storia importante, ha scoperto molti talenti. Pretende molto, è esigente ma è giusto così per il bene della Salernitana. Mikael? Secondo me è quasi pronto. Si è messo sotto, ha lavorato, per me è un grande attaccante e ha potenzialità”. 

L’appello ai tifosi

“C’è un ritrovato entusiasmo e non va spento. Abbiamo bisogno proprio della pinta dei tifosi: in tanti scontri diretti in casa, un fischio in meno e un applauso in più possono fare tanto. Chiedo alla gente di starci accanto come ha sempre fatto, ne abbiamo bisogno più che mai. Sarebbe bello raggiungere la salvezza e poi festeggiare tutti insieme come non abbiamo potuto fare l’anno scorso – ha detto Di Tacchio con sincerità – Ora bisogna ripartire dalle cose positive che comunque ci sono state. Affrontiamo la Juventus senza mollare un centimetro. C’è ancora possibilità di raggiungere la salvezza. Sappiamo che all’Allianz Stadium non sarà facile, ma dipende sempre da come girano gli episodi, basti pensare a quello che è successo al Meazza contro l’Inter, al 4′, con quella occasione di Verdi. Se va dentro… Ripeto, crediamo nella salvezza: abbiamo lavorato un anno per raggiungere questo obiettivo e siamo ancora in corsa”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News